• Articolo , 3 novembre 2010
  • Efficienza energetica, in Svizzera nuovi fondi e certificati nazionali

  • Il Consiglio federale svizzero ha comunicato oggi la disposizione di nuove misure normative a sostegno dell’efficientamento energetico degli edifici. Introdotto l’obbligo di una certficazione uniforme su tutto il territorio e una dotazione finanziaria maggiorata per i singoli Cantoni

(Rinnovabili.it) – Una piccola grande rivoluzione quella a cui si prepara a dare avvio la Svizzera nel comparto dell’efficientamento energetico degli edifici. Dopo la modifica della legge sull’energia decisa dall’Assemblea federale il 18 giugno scorso, il Consiglio federale ha stabilito oggi nuove misure e l’entrata in vigore ufficiale della legge a partire dal 1°gennaio 2011. Tra le nuove disposizioni messe a punto dal Consiglio c’è innanzitutto la certificazione energetica degli edifici che sarà uniforme su tutto il territorio nazionale ma novità sono state introdotte anche nella dotazione finanziaria dei singoli Cantoni che avranno più fondi a disposizione per le attività di consulenza, formazione e perfezionamento nel settore degli edifici. La modifica normativa così come è stata stabilita dagli organi federali, dà attuazione a una serie di rivendicazioni contenute nel Piano d’Azione sull’efficienza energetica che il Consiglio federale aveva approvato nel febbraio 2008.
I nuovi strumenti sono quindi stati introdotti con l’obiettivo di sfruttare in misura ancora maggiore, come comunica una nota ufficiale “il grande potenziale di risparmio energetico esistente nel settore degli edifici”. Nel dettaglio è stato stabilito l’obbligo per i singoli Cantoni “di definire un certificato energetico degli edifici uniforme a livello nazionale. Il certificato informa potenziali acquirenti o locatari sull’efficienza globale e i consumi di corrente e di calore di un edificio. La revisione di legge assicura l’uniformità del certificato in tutti i Cantoni, ma non la sua obbligatorietà. Spetta ai Cantoni decidere autonomamente se dichiarare obbligatorio il certificato nel loro territorio cantonale”. Secondo quanto è stato reso noto sempre oggi anche una parte dell’informazione, della consulenza e della formazione nel settore dell’efficientamento energetico degli edifici dovrà essere a carico dei Cantoni.