• Articolo , 20 settembre 2010
  • Efficienza energetica, RENAEL chiede al Governo proroga degli incentivi

  • Il presidente della Rete Nazionale delle Agenzie Energetiche Locali in una lettera indirizzata ai rappresentanti del Governo ha chiesto che vengo confermato anche oltre il 31 dicembre 2010 il regime di detrazioni fiscali del 55% per gli interventi di riqualificazione ed efficienza energetica degli edifici

(Rinnovabili.it) – Con una lettera indirizzata al Presidente del Consiglio e ai responsabili dei ministeri dello Sviluppo Economico e dell’Economia, RENAEL, la Rete Nazionale delle Agenzie Energetiche Locali, ha chiesto all’esecutivo di mantenere il regime di incentivi fiscali per gli interventi di riqualificazione ed efficienza energetica degli edifici. In una nota ufficiale il presidente della Rete delle Agenzie Energetiche, Michele Macaluso, ha ribadito la necessità per gli operatori di settore di vedere confermate anche oltre il 31 dicembre 2010 le detrazioni fiscali del 55%, uno strumento, che avrebbe apportato già, nei primi tre anni dall’entrata in vigore “vasti benefici, consentendo di ridurre i consumi energetici degli edifici e le emissioni di CO2 nell’ambiente”. Un provvedimento che per Macaluso “ha il merito di aver innescato un ciclo virtuoso per la sostituzione di componenti ad alto consumo energetico, con prodotti energeticamente performanti, che necessitano di un tempo prolungato per un rinnovo globale”.
Con la lettera inviata oggi all’attenzione dei vertici governativi, RENAEL, che conta su una rete di 40 agenzie per l’energia e l’ambiente distribuite su tutto il territorio nazionale, ha anche invitato i rappresentati dell’esecutivo a prendere parte ad un tavolo d’incontro, per illustrare le posizioni degli operatori e tentare di trovare soluzioni che non frenino lo sviluppo di tutto il comparto.