• Articolo , 21 dicembre 2010
  • EGP: al via i lavori di realizzazione dell’impianto fotovoltaico di Strambio in Piemonte

  • Al via il cantiere per la realizzazione dell’impianto fotovoltaico di Strambino, frutto dell’accordo firmato nei mesi scorsi dall’Amministratore Delegato di Enel Green Power, Francesco Starace, e dal Presidente di Finpiemonte Partecipazioni, Paolo Marchioni, per lo sviluppo delle fonti rinnovabili in Piemonte. Con una capacità installata di 2,5 MW, Strambino sarà in grado di produrre circa […]

Al via il cantiere per la realizzazione dell’impianto fotovoltaico di Strambino, frutto dell’accordo firmato nei mesi scorsi dall’Amministratore Delegato di Enel Green Power, Francesco Starace, e dal Presidente di Finpiemonte Partecipazioni, Paolo Marchioni, per lo sviluppo delle fonti rinnovabili in Piemonte.

Con una capacità installata di 2,5 MW, Strambino sarà in grado di produrre circa 3 milioni di chilowattora all’anno, sufficienti a soddisfare i consumi di 1100 famiglie e di evitare l’emissione in atmosfera di duemila tonnellate di CO2.
L’impianto, che sarà realizzato con pannelli fotovoltaici in silicio policristallino, è previsto entrare in esercizio entro gennaio 2011.

A realizzarlo è la nuova società Enel Green Power Strambino Solar, partecipata al 60% da Enel Green Power – la società del Gruppo Enel dedicata allo sviluppo e gestione delle fonti rinnovabili in Italia e nel mondo – e al 40% da Finpiemonte Partecipazioni – società controllata dalla Regione Piemonte, attiva nel settore delle energie rinnovabili e della riduzione delle emissioni in atmosfera – che dispone per mezzo delle proprie società partecipate di spazi per oltre 600 mila metri quadri sui quali è possibile sviluppare ulteriori iniziative congiunte per la realizzazione di impianti fotovoltaici.

“Crediamo nello sviluppo della generazione distribuita da fotovoltaico – sottolinea Francesco Starace, amministratore delegato di Enel Green Power – soprattutto in un territorio come quello italiano, che può contare su una grande disponibilità di risorsa. Ci auguriamo che questa iniziativa sia la prima di una serie anche in Piemonte, che consenta di aumentare sempre più la produzione di energia da fonti rinnovabili, con evidenti benefici dal punto di vista ambientale e della sicurezza energetica”.

“Gli investimenti nel settore del fotovoltaico in aree marginali – afferma Paolo Marchioni, presidente di Finpiemonte Partecipazioni – continueranno ad essere fra i principali obiettivi da perseguire in futuro. Tuttavia, ci impegneremo, altresì, per avviare nuove iniziative di sviluppo nel settore del miniidroelettrico, valorizzando le potenzialità che il territorio piemontese può offrire in questo campo”.