• Articolo , 3 agosto 2007
  • Elettricità dagli inquinanti delle mucche

  • Uno dei primi esempi al mondo di impianto per la produzione di energia dai rifiuti della zootecnia. Sarà capace di produrre più di due megawatt all’ora

Da oggi entra in funzione la prima centrale elettrica alimentata a letame; lo riferisce il sito di informazione economico israeliano Globes Online. Il progetto è una joint venture delle società Global Environmental Solutions (GES) e Tambour Hefer Ecology ed è stato un modo per risolvere il problema degli inquinanti prodotti dalle 12 mila mucche da latte della Valle di Hefer. Le società affermano che l’impianto è il primo di questo tipo costruito in Israele e uno dei primi al mondo. La centrale riceve ogni giorno circa seicento tonnellate di letame che, separato e sterilizzato, viene utilizzato per la produzione di metano. Entro un anno, la centrale elettrica produrrà 2-2,4 megawatt all’ora, mentre la produzione iniziale è di 1,6 megawatt, dei quali 1,3 venduti alla rete nazionale e 300 chilowatt utilizzati per alimentare la centrale stessa. (fonte Denaro.it)