• Articolo , 14 maggio 2007
  • Elettricità verde alle Canarie

  • L’ennesimo progetto della Spagna nel settore delle eco-energie. Un’intera isoletta delle Canarie sarà energeticamente autosufficiente tramite due centrali, eolica ed idroelettrica, che consentiranno di abbattere circa 19.000 tonnellate di CO2 l’anno

Dopo i primati su solare e eolico, il governo spagnolo ha deciso di incentivare lo sviluppo delle energie alternative sull’isola più piccola delle Canarie, El Hierro, immersa nell’Oceano Atlantico. Sono previsti investimenti per 54 milioni di euro per costruire due impianti, uno idroelettrico ed uno eolico, che renderanno autosufficienti l’isola. La centrale idroelettrica da 10 MW fornirà l’energia sufficiente al fabbisogno dei 10.500 abitanti, mentre l’impianto eolico servirà per pompare l’acqua fino ai bacini di riserva ed accumulare così energia potenziale. L’energia in eccesso sarà utilizzata dai due impianti di desalinizzazione presenti sull’isola. L’attuale centrale, alimentata a diesel, non verrà dismessa ma sarà utilizzata solo per le emergenze. In tal modo si prevede di abbattere le emissioni dell’isola di quasi 19.000 tonnellate di Co2 all’anno. (fonte Ansa)