• Articolo , 10 luglio 2007
  • Elettrochimica per l’ambiente

  • “Giornate dell’elettrochimica Italiana” dal 15 al 18 lugio ed “Elettrochimica per il recupero dell’ambiente” da 18 al 20 seguenti, per la prima volta due convegni, convergenti e finalizzati all’uso dell’elettrochimica per la conversione e lo stoccaggio dell’energia da solare e da eolico

Si tratta dei primi convegni congiunti, organizzati dal Gruppo di lavoro “TERSI” dell’Associazione di ingegneria chimica. Tra gli scopi di questi eventi, programmati nell’aula magna della facoltà di Ingegneria di Cagliari, troviamo l’analisi di temi interdisciplinari come, l’ambiente, nuovi materiali, la sensoristica e l’energetica. Il tema “ambiente” sarà esaminato da vari punti di vista, non solo da quello elettrochimico.
Venerdì 20 luglio invece una tavola rotonda trarrà le fila dei due meeting, mettendo a confronto i partecipanti dei convegni. con particolare attenzione all’applicazione di tecnologie elettrochimiche per la conversione e l’immagazzinamento di energia solare ed eolica. Si tratta di un argomento, di grande attualità in quanto a livello internazionale, l’Italia si è impegnata a produrre energia rinnovabile per almeno il 20% del suo fabbisogno. Forte l’interesse poi tra i ricercatori isolani: dopo lo sviluppo degli impianti eolici la Sardegna è ora in prima linea anche per l’avvio della produzione di energia elettrica “pulita” sfruttando l’energia solare.