• Articolo , 5 marzo 2010
  • Emergenza energetica in Venezuela: il paese punta sull’eolico

  • Combattere l’emergenza energetica istallando pale eoliche. Il governatore della regione del Falcon ha reso noto che entro luglio verranno istallati i primi rotori: a fine progetto saranno in grado di contare su una capacità di 100 MW

(Rinnovabili.it) – L’estate venezuelana vedrà l’avvio di un progetto in un campo dove il Paese sudamericano si trova ancora alle prime armi, ossia l’istallazione di 24 turbine eoliche nello stato del Falcon, come rivela lo stesso Stella Lugo, governatore della regione
La windfarm ‘Paraguanà’ avrà una capacità di 100 MW a lavori ultimati, rientrando a pieno titolo nei progetti racchiusi nel piano del Venezuela per la diversificazione del mix energetico che, al momento, dipende per il 70% dall’idroelettrico messo a dura prova dal fenomeno meteorologico ‘El Nino’.
Attualmente infatti il problema della siccità sta imponendo un’accelerazione della produzione energetica da fonte rinnovabile a causa della scarsità di risorsa idrica che sta mettendo in difficoltà la popolazione. L’emergenza energetica potrebbe essere risollevata qualora venisse sfruttata la risorsa eolica visto che Lugo, durante un’intervista radiofonica, ha rivelato che dopo due anni di monitoraggi si è potuto concludere che la costante presenza di vento nella regione fa ben sperare, la produzione eolica potrebbe rivelarsi fruttuosa, in grado di sopperire al bisogno energetico del Falcon.