• Articolo , 30 gennaio 2009
  • ENEA e JRC: la ricerca energetica europea si rafforza

  • L’Ente per le Nuove tecnologie, l’Energia e l’Ambiente e il Joint Research Centre si incontrano. La mobilità dei ricercatori per un rafforzamento della ricerca italiana in Europa

Collaborazione. Questa la parola d’ordine che si sta affermando tra i codici della ricerca Europea. E collaborare per creare uno spazio condiviso dove mettere in comune conoscenze ed esperienze è la direzione che intraprenderanno ENEA e JRC (Joint Research Centre) il centro scientifico istituito della Commissione Europea che opera a supporto delle politiche UE. LA notizia giunge oggi a margine dell’incontro del Presidente dell’ENEA, il Prof. Luigi Paganetto con una delegazione del JRC guidata dal Direttore Generale Roland Schenkel, in occasione della visita ai laboratori hi-tech del Centro Ricerche della Casaccia, vicino Roma, a cui hanno preso parte circa 50 persone del JRC. “L’ENEA – ha dichiarato Paganetto – prosegue nel suo impegno per realizzare una più ampia e continuativa presenza delle sue attività nell’ambito dello spazio di ricerca europea. Con il Direttore Generale del JRC, Roland Schenkel, abbiamo concordato di mettere in comune le esperienze, le attività di ricerca, e conoscenze nei settori di maggiore interesse per entrambi”. Il Professore ha infine sottolineato che: “ENEA e JRC potranno in questo modo rilanciare la loro collaborazione, con sicuri vantaggi reciproci sui temi più rilevanti della ricerca energetica europea”.