• Articolo , 10 novembre 2008
  • ENEA e Minambiente: educare ad un futuro sostenibile

  • Sarà presentato nell’ambito della Giornata Mondiale dell’Alimentazione il progetto “Educarsi al Futuro rivolto alle scuole e incentrato sulla sostenibilità dello sviluppo umano ed economico del pianeta

Ampliare l’offerta didattica sulle tematiche dello sviluppo sostenibile del pianeta, promuovere l’uso efficiente dell’energia e le fonti rinnovabili sul territorio e lanciare iniziative di cooperazione tra scuole del Nord e del Sud del mondo. Questo il triplice obiettivo di “Educarsi al Futuro” il progetto nato dall’incontro tra ricercatori ENEA e il mondo della Scuola, in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente, che sarà presentato domani a Roma presso l’Auditorium del Ministero. Un percorso di ricerca rivolto agli istituti di ogni ordine e grado nella piena convinzione che la scuola sia “il luogo privilegiato della società dove promuovere una _cittadinanza terrestre_ ”. Per sostenere la diffusione del progetto, il Ministero dell’Ambiente e l’ENEA hanno avviato un Programma di collaborazione finalizzato alla creazione di una “Rete nazionale di scuole per un futuro sostenibile” che si impegni nell’ampliamento dell’offerta formativa scolastica attraverso la realizzazione e diffusione di nuovi percorsi didattici attraverso il sito “www.educarsialfuturo.it”:www.educarsialfuturo.it. Le esperienze in corso riguardano finora il Comune di Spoleto, la Regione Siciliana e la Provincia di Viterbo, ma tale opportunità è offerta a tutti gli Enti locali (Regioni, Province e Comuni) del Paese. Durante la giornata sarà anche presentata la campagna SUSTAIN (Sustainable future Students African Italiana Network) per promuovere partenariati tra scuole italiane e africane e realizzare progetti di cooperazione per l’elettrificazione di scuole di villaggi rurali con kit fotovoltaici economici, di facile installazione e gestione, illustrando anche alcune apparecchiature alimentate da energia solare e dedicate allo sviluppo rurale: pompaggio, potabilizzazione dell’acqua e mulino per la macinazione del miglio.