• Articolo , 1 febbraio 2011
  • ENEA, nuove etichette ed il progetto Buy Smart per acquisti green

  • Per sensibilizzare i consumatori a scegliere prodotti a basso consumo l’Enea, con l’entrata in vigore delle nuove etichette energetiche coglie l’occasione per far conoscere l’iniziativa che aiuterà i cittadini ad acquistare verde “Buy Smart – green procurement for smart puchasing”

(Rinnovabili.it) – Dal 20 dicembre scorso lavastoviglie, frigoriferi, congelatori, frigocongelatori, lavatrici e televisori hanno nuovi regolamenti europei, quattro per la precisione, che stabiliscono le regole per la compilazione delle etichette energetiche tenendo conto della struttura e dei contenuti, fornendo dettagli in maniera più chiara e più precisa.
Nelle nuove etichette, presto sul mercato, alle classi energetiche che vanno da *A* a *G* si vanno ad aggiungere le classi A+, A++ e A+++ che indicano prodotti di massima efficienza energetica, con ridotti consumi di elettricità. Ma nei nuovi regolamenti ci sarà però posto solo per 7 categorie energetiche con una gamma di colore che dal verde scuro dei prodotti più sostenibili arriva al rosso per segnalare gli elettrodomestici con elevati consumi. Con questa classificazione i consumatori saranno ancora più assistiti nella fase di acquisto, potendo scegliere in maniera intuitiva se comprare o meno un prodotto, con la possibilità estesa anche alla Pubblica Amministrazione di utilizzare i dati in etichetta per la definizione di nuovi schemi di incentivazione riservati a determinate classi di elettrodomestici. E’ ciò che ha deciso di fare anche l’Enea, che da sempre promuove l’efficienza e il risparmio energetico. Ritenendo le etichette uno strumento estremamente valido ed utile l’Agenzia, che ne segue gli sviluppi dall’anno dell’introduzione, il 1992, ha deciso di dare il via ad un progetto comunitario che ha preso il nome di “*Buy Smart – green procurement for smart puchasing*”:http://www.buy-smart.info/italian/artikel174, che vede l’Enea protagonista, insieme ad altri 8 paesi europei nella diffusione degli acquisti consapevoli e sostenibili in sei settori di importanza strategica come IT, elettrodomestici, componenti per l’edilizia, veicoli, illuminazione ed elettricità da fonte rinnovabile.