• Articolo , 24 luglio 2009
  • Enea presenta il rapporto “Energia e Ambiente 2008”

  • Il bisogno crescente di energia potrebbe essere affrontato investendo nella tecnologia innovativa dedicata allo sfruttamento sostenibile delle energie rinnovabili, contribuendo anche alla rinascita economica

(Rinnovabili.it) – Il rapporto Enea su “Energia e Ambiente” riferito all’anno 2008, verrà presentato il 28 luglio prossimo presso il salone centrale della sede Enea di Roma.
All’interno del quadro della globale crisi economica tematiche quali il climate change e l’energia sono diventate sempre più importanti. Si cercano, per questo, interventi che, passando attraverso nuovi metodi di sfruttamento controllati dell’energia, riducano l’impatto ambientale e rimettano in moto il meccanismo economico mondiale.
Un settore di particolare interesse è quello dell’innovazione tecnologica, potenziale creatore di benessere per la popolazione; in questa visione del progresso la salvaguardia è legata in maniera indissolubile all’obiettivo della crescita, ma il problema è la domanda sempre crescente di energia.
Innanzitutto bisognerebbe diventare indipendenti dall’estero per quanto riguarda l’approvvigionamento di energia, in modo da ridurre i costi, poi bisognerebbe organizzare un mix energetico eterogeneo composto soprattutto da nucleare e rinnovabili aumentando la sicurezza e diminuendo le emissioni nocive per raggiungere una efficienza energetica importante e innovativa.
Sviluppo e sfruttamento dell’utilizzo delle fonti non fossili potrebbero funzionare da motore per la rinascita economica per un “green new deal”.
Durante la presentazione interverranno il presidente Enea Luigi Paganetto, il presidente Ance Paolo Buzzetti, il Direttore Generale Ricerca Ambientale e Sviluppo del Ministero dell’Ambiente, della Tutela del Territorio e de Mare Corrado Clini e Stefano Saglia, Sottosegretario di Stato Ministero dello Sviluppo Economico insieme ad altre personalità di settore.