• Articolo , 17 giugno 2008
  • ENEA: quanto ne sai di lampade a risparmio energetico?

  • Al via la campagna di sensibilizzazione, finanziato nell’ambito delle azioni SAVE, per l’utilizzo delle lampadine a fluorescenza compatta

Il Programma sul cambiamento climatico europeo (ECCP) ha identificato l’illuminazione residenziale come un fattore importante da tenere in considerazione in termini di azioni efficaci a ridurre le emissioni di CO2. Nell’ambito delle azioni SAVE del Programma comunitario “Energia Intelligente per l’Europa” la Commissione europea ha finanziato il progetto ENERLIN (Energy Efficient Residential Lighting Initiative), una campagna di sensibilizzazione per la diffusione delle Lampade Fluorescenti Compatte (CFL) nel settore residenziale, meglio conosciute come lampade a risparmio energetico. Lo scopo del progetto è quello di promuoverne l’utilizzo come contributo sia all’aumento dell’efficienza energetica nelle abitazioni, sia allo sviluppo sostenibile, riducendo gli effetti serra dovuti alla produzione di CO2. Il risparmio derivante dall’uso delle CFL è, infatti, notevole: basti pensare che dalla sostituzione di una sola lampadina addizionale ad incandescenza (GLS) con una fluorescente compatta si ha un risparmio per abitazione di 22.5 TWh o 4MTEP per anno corrispondente a 1.2 Mtn di CO2 in meno l’anno. Come partner italiano l’ENEA è impegnato nella campagna nazionale per la promozione delle CFL attraverso la somministrazione di un questionario volto ad analizzare la tipologia di illuminazione residenziale e la qualità delle CFL percepita dai cittadini, di un quiz (per verificare il proprio grado di conoscenza sul tema) e del relativo vademecum. E’ possibile compilare il questionario ed il quiz direttamente on-line alla pagina web www.enerlin.enea.it/questionario.asp