• Articolo , 4 febbraio 2009
  • Enel: Acciona punterà su rinnovabili dopo vendita Endesa

  • Acciona sta valutando di espandersi ulteriormente nel business delle rinnovabili se raggiungera’ un accordo con Enel per la vendita della sua quota del 25% in Endesa con un anno di anticipo rispetto agli accordi. Lo riferisce alla Dow Jones Newswires una fonte vicina alla situazione, che spiega che “Acciona potrebbe rilevare altri asset sulle rinnovabili […]

Acciona sta valutando di espandersi ulteriormente nel business delle rinnovabili se raggiungera’ un accordo con Enel per la vendita della sua quota del 25% in Endesa con un anno di anticipo rispetto agli accordi.
Lo riferisce alla Dow Jones Newswires una fonte vicina alla situazione, che spiega che “Acciona potrebbe rilevare altri asset sulle rinnovabili oltre a quelli che prenderebbe da Endesa”. Acciona sta ancora attendendo un’offerta da parte di Enel per la quota del 25% e accetterebbe le attivita’ di Endesa sulle rinnovabili come parte della contropartita per la cessione.
Una volta che Enel avra’ presentato un’offerta, ci vorranno alcune settimane per Acciona per stabilire il vero valore degli asset sulle rinnovabili di Endesa, spiega un’altra fonte.
Oggi il quotidiano spagnolo Cinco Dias scrive che il divorzio fra Enel ed Acciona potrebbe essere siglato entro il mese di marzo, ma proprio la valutazione degli asset e’ il nodo su cui le due aziende stanno trovando le maggiori divergenze. Secondo le fonti citate dal quotidiano iberico, Acciona valuta che, come conseguenza della crisi, il costo delle rinnovabili si attesti tra 1,2 e 1,3 milioni di euro per megawatt, mentre Enel fissa il prezzo attorno agli 1,7 milioni, con una differenza di circa il 40%. red/ren