• Articolo , 25 gennaio 2010
  • Enel e Piaggio insieme nel mercato dei veicoli elettrici

  • L’accoppiata Colaninno & Conti uguale mobilità sostenibile. Il leader del gruppo motoristico-motocilclistico e l’a.d. dell’Enel collaboreranno per un progetto che proporrà soluzioni innovative sia ai clienti che si muovono in scooter che alle aziende che dispongono di una flotta aziendale. Entro il 2010 l’Enel realizzerà oltre 400 punti di ricarica a Roma, Milano e Pisa. […]

L’accoppiata Colaninno & Conti uguale mobilità sostenibile.
Il leader del gruppo motoristico-motocilclistico e l’a.d. dell’Enel collaboreranno per un progetto che proporrà soluzioni innovative sia ai clienti che si muovono in scooter che alle aziende che dispongono di una flotta aziendale.
Entro il 2010 l’Enel realizzerà oltre 400 punti di ricarica a Roma, Milano e Pisa. Questa rete renderà possibile in queste località la diffusione e l’utilizzo dei veicoli elettrici. Dal canto suo la Piaggio – che ha già in produzione produce lo scooter Mp3 Hybrid, il veicolo commerciale Porter electric power (piu’ di 5.000 gli esemplari in circolazione in Europa) e il tre ruote “Ape Calessino electric lithium”, metterà a disposizione know-how, informazioni e dati tecnici sulle motorizzazioni elettriche e ibride.
Conti e Colaninno, alla firma hanno dichiarato . “Siamo lieti di aver raggiunto un accordo per sviluppare il sistema di ricarica delle flotte di veicoli elettrici”.
“Sono certo che l’accordo con Piaggio – ha aggiunto Fulvio Conti – darà un ulteriore impulso allo sviluppo della mobilità elettrica, nella quale crediamo fortemente”.
L’offerta Piaggio di veicoli compatibili con l’ambiente, ha fatto notare Colaninno “rappresenta il risultato di uno straordinario lavoro di sviluppo tecnologico e di importanti investimenti, e una risposta innovativa a ciò che il mercato chiede oggi e chiederà nei prossimi anni in maniera sempre più consistente: l’abbattimento delle emissioni inquinanti e dei consumi”.
Secondo r Colaninno, le tecnologie oggi odierne tra cinque anni saranno già obsolete: “I prodotti che arriveranno saranno completamente diversi – ha sottolineato – Per questo la collaborazione con l’Enel é fondamentale, risponde al’esigenza di offrire ai clienti individuali e professionali infrastrutture capaci di integrarsi con le caratteristiche innovative dei nostri nuovi veicoli”.