• Articolo , 31 gennaio 2011
  • Enel ed Endesa: parola d’ordine sostenibilità

  • Come parte dell’iniziativa Global Compact Lead delle Nazioni Unite, il Gruppo Enel rientra fra le 54 aziende migliori in tema di sostenibilità, nella speranza che la responsabilità d’impresa possa cambiare il mondo.

(Rinnovabili.it) – “Quando le aziende adottano strategie di mercato sostenibli, sempre più in profondità, si invia, anno dopo anno, un segnale forte che cambia il mondo”. Queste le parole del Segretario Generale delle Nazioni Unite, Ban Ki-moon. Un invito aperto ma anche la base strutturale su cui l’ONU ha lanciato, nei giorni scorsi, l’iniziativa *Global Compact Lead* nell’intento di raggruppare le 54 migliori aziende in tema di sostenibilità economica, sociale ed ambientale, di tutto il mondo. Fra le aziende selezionate anche Enel e la controllata Endesa, impegnate come le altre nell’attuazione del _“Blueprint for Corporate Sustainability Leadership”,_ che individua i 50 punti chiave da seguire al fine di integrare la sostenibilità nei modelli di business. Già dal 2004 Enel, e dal 2002 Endesa, aveva aderito al Global Compact, un network di imprese, associazioni, organizzazioni governative e non, impegnate nel rispetto di 10 principi in materia di diritti umani, lavoro, ambiente e anticorruzione.
“Siamo orgogliosi di essere parte di un’iniziativa unica come il *Global Compact Lead* delle Nazioni Unite e di rappresentare un’eccellenza mondiale sui temi della responsabilità d’impresa” ha dichiarato l’ Amministratore Delegato del Gruppo Enel, Fulvio Conti, “In un mondo che cambia sempre più velocemente e, a volte, caoticamente, c’è bisogno di una nuova cittadinanza di impresa, basata su valori morali, comportamenti trasparenti, responsabilità e rispetto per le persone e l’ambiente”. Il Gruppo Enel dal 2002, attraverso la pubblicazione del Bilancio di Sostenibilità, è infatti impegnata alla diffusione della sostenibilità d’impresa. Impegno rimarcato anche nel _Sustainability Day,_ quest’anno nella sede Endesa di Madrid dal prossimo 15 febbraio, l’evento annuale che riunisce player ed esperti internazionali, del mondo imprenditoriale ed istituzionale, improntato sui temi della responsabilità d’impresa.