• Articolo , 26 marzo 2007
  • Enel ed Enea insieme per l’energia solare

  • Alla presenza del ministro dell’Ambiente, Alfonso Pecoraio Scanio e del premio Nobel Carlo Rubbia è stato firmato stamattina il progetto che vede la collaborazione di Enel ed Enea per una produzione sostenibile di energia elettrica

Il Direttore della Divisione Generazione ed Energy Management di Enel, Sandro Fontecedro, e il presidente dell’Enea, Luigi Paganetto, hanno firmato stamattina il protocollo di intesa sul progetto “Archimede” che vedrà la nascita di un particolarissimo impianto presso la centrale Enel di Priolo Gargallo, in provincia di Siracusa. È infatti la prima volta, a livello mondiale, che saranno integrati un ciclo combinato a gas e un impianto solare termodinamico, frutto di un’innovativa tecnologia sviluppata dall’Enea. L’impianto, il cui progetto ha avuto un investimento di oltre 40 milioni di euro, entrerà regolarmente in funzione nel 2009 e permetterà di incrementare la potenza della centrale di 5 MW, di risparmiare circa 2.400 tonnellate equivalenti di petrolio all’anno e di ridurre le emissioni di anidride carbonica di 7.300 tonnellate. Sandro Fontecedro, soddisfatto per la firma del progetto, ha dichiarato: “Con Archimede intendiamo coniugare la migliore tecnologia di oggi con quella di domani. Enel, con un Piano Ambiente del valore di oltre 4 miliardi, è in prima linea sulla frontiera della ricerca e dell’innovazione. Con questo progetto e con le altre iniziative del Piano intendiamo sperimentare le soluzioni più avanzate per ridurre l’impatto sull’ambiente della produzione di energia elettrica”. (fonte Ansa/La Repubblica.it)