• Articolo , 25 maggio 2010
  • Enel: la centrale di Rossano Calabro convertita a biomasse e carbone pulito.

  • L’attuale alimentazione dell’impianto, ad olio combustibile e gas, verrà sostituita con 800MW di carbone pulito e biomasse. In programma anche una centrale solare a concentrazione.

Rinnovabili.it) – L’operazione fa parte del programma di Enel sull’uso del carbone pulito, di recente infatti la società ha presentato lo Studio di Impatto Ambientale, ai comuni di Rossano e Corigliano, in merito alla riconversione della centrale. Attualmente l’impianto di Rossano Calabro utilizza come carburante olio combustibile (4 caldaie da 320MW) e gas (4 turbogas da 115 MW), per un totale di 1.740MW di potenza installata. Il progetto di conversione prevede la sostituzione delle 4 caldaie ad olio con una caldaia ultra-supercritica a carbone da 800MW, in grado di lavorare a pressioni superiori ai 4000 psi (276 bar) e a temperature maggiori di 1025°F (552°C), capace di utilizzare come combustibile anche biomassa solida, tale operazione porterà ad una riduzione a circa 1.260MW la potenza totale della centrale. Oltre ad un efficiente sistema di abbattimento dei fumi, nel progetto e’ prevista anche la realizzazione di un pontile con strutture che consentiranno di scaricare il combustibile direttamente al largo. Per quanto riguarda i gruppi turbogas, che verranno mantenuti, potranno essere utilizzati esclusivamente nelle ore di maggiore richiesta elettrica. Contemporaneamente alla riconversione, che durerà circa 4 anni, offrendo opportunita di lavoro ad 800 operai con un massimo di 1.700, verrà installato un impianto solare a concentrazione al posto dei serbatoi ad olio combustibile. Su un’area di circa 7,5 ettari verrà installata una distesa di specchi parabolici, le radiazioni solari saranno convertite su specifici tubi riceventi, consentendo il preriscaldamento dell’acqua impiegata nelle caldaie a biomassa, in tal modo si riduce la quantità di combustibile utilizzato e viene di conseguenza incrementato il rendimento energetico dell’intero impianto.