• Articolo , 15 maggio 2007
  • Enel sfrutterà il vento greco

  • In un ottica di investimento nelle energie alternative, il maggior produttore italiano di elettricità rafforza la propria posizione nel mercato eolico greco tramite l’acquisizione di impianti per una potenza complessiva di 127 MW

Enel ha firmato un contratto per l’acquisizione di campi eolici in Grecia, per una potenza complessiva di 127 MW, 84 dei quali già in funzione ed i rimanenti 43 in costruzione. Gli impianti sono attualmente posseduti al 50% dal gruppo greco Copelouzos (già partner di Enel nella società Enelco) e al 50% dal Gruppo International Constructional. L’acquisizione rende Enel il terzo più grande operatore nel mercato della produzione eolica, con impianti distribuiti in tutto il territorio della Grecia. Anche attraverso il consorzio Enelco (75% Enel, 25% Prometheus Gas che a sua volta fa capo per il 50% alla russa Gazprom e per il 50% al gruppo Copelouzos), Enel punta a sviluppare la propria presenza in Grecia, un mercato che ha un tasso di crescita della domanda di energia elettrica superiore alla media europea. L’obiettivo dell’azienda è diventare un operatore energetico integrato, con un parco produttivo diversificato per tecnologia e per combustibile. Il tutto rientra in un ben più ampio progetto di investimento nelle fonti rinnovabili e di consolidamento nel mercato del sud-est Europa. (fonte LaRepubblica.i)