• Articolo , 12 marzo 2009
  • Enel: utile netto al 2008 a 5293 mln di euro, (+35, 2%)

  • Il gruppo Enel nel 2008 ha realizzato un utile netto pari a 5.293 milioni di euro rispetto ai 3.916 milioni di euro dell’esercizio precedente, con un incremento del 35,2%. I ricavi sono stati pari a 61.184 milioni (+40%) mentre l’Ebitda e’ ammontato a 14.318 milioni (+45,5%). Il dividendo complessivo proposto per l’intero esercizio 2008 e’ […]

Il gruppo Enel nel 2008 ha realizzato un utile netto pari a 5.293 milioni di euro rispetto ai 3.916 milioni di euro dell’esercizio precedente, con un incremento del 35,2%. I ricavi sono stati pari a 61.184 milioni (+40%) mentre l’Ebitda e’ ammontato a 14.318 milioni (+45,5%). Il dividendo complessivo proposto per l’intero esercizio 2008 e’ pari a 0,49 euro per azione (di cui 0,20 euro corrisposti a novembre 2008 quale acconto). Il consolidamento e l’integrazione delle attivita’ internazionali, l’ottimizzazione del portafoglio, nonche’ le attivita’ di sviluppo e le azioni di efficienza previste nelle Divisioni operative produrranno effetti positivi anche nel 2009, contribuendo alla crescita dei risultati del gruppo, nonostante la perdurante fase di recessione dell’economia mondiale. E’ quanto sottolinea la nota di bilancio del gruppo. Con l’accordo siglato a febbraio 2009 con Acciona, prosegue la nota, “grazie al quale Enel deterra’ il pieno controllo di Endesa, e con il rafforzamento della presenza nel mercato russo, Enel ha completato la fase di crescita attraverso le grandi acquisizioni e ha compiuto un ulteriore grande passo nel consolidamento e nell’integrazione del gruppo”. La dimensione raggiunta e la condizione di assoluta rilevanza nei mercati energetici europei e negli altri paesi in cui Enel opera e’ la premessa e al contempo una solida base per proseguire lungo le direttrici strategiche definite nel recente passato. L’attenzione del gruppo sara’ dunque focalizzata sull’ulteriore consolidamento e integrazione delle diverse realta’ che lo compongono, con l’obiettivo di creare valore grazie alla professionalita’, alle competenze e alle sinergie operative che lo caratterizzano, senza trascurare la ricerca di nuove opportunita’ nell’innovazione tecnologia e nella crescita organica delle aree e dei business in cui opera.
Inoltre, Enel continuera’ a sviluppare programmi di investimento nella ricerca e sviluppo e nel settore delle fonti rinnovabili, nonche’ a perseguire l’eccellenza tecnologica e l’attenzione alle problematiche ambientali. Infine, sara’ definito e implementato il programma per il ritorno al nucleare in Italia, non appena il quadro normativo all’esame del Parlamento Italiano sara’ completato. Allo stesso tempo proseguiranno le iniziative di ottimizzazione di portafoglio finalizzate a rafforzare la posizione finanziaria del gruppo, fortemente influenzata dalla politica di espansione internazionale seguita in questi ultimi anni.