• Articolo , 29 settembre 2009
  • ENER-G cattura i gas dalle discariche nel Baltico

  • La società di Manchester , investe 5 milioni di sterline per l’implementazione in Lituania dei tre impianti destinati alla produzione di energia dai rifiuti

(Rinnovabili.it) – ENER-G Natural Power, società specializzata nello sviluppo di tecnologie per la produzione dell’energia dai rifiuti, grazie alla sua esperienza che la vede realizzatrice di altri sette impianti operativi in tutta Europa, ha comunicato questa settimana di essersi aggiudicata un contratto per la costruzione nel Baltico, di centrali energetiche che utilizzeranno la tecnica del “Waste-to-Energy”.
L’impianto, che verrà costruito in Lituania, trasformerà i rifiuti solidi urbani (RSU) e i rifiuti solidi urbani residuali in produzione di energia verde e/o calore con cui rifornirà 5.500 abitazioni.
I 5.5 MW di energia a basse emissioni di carbonio, preventivati dalla messa in opera del progetto, saranno destinati a tre diverse zone della Stato. Nella località di Alyatus, sud della Lituania, il piano energetico darà luogo a 1MW di energia, direttamente dall’utilizzo di un proprio centro di discarica, i cui gas, se utilizzati diversamente, sarebbero di gran lunga più dannosi per l’ambiente rispetto alle emissioni di anidride carbonica.
Entro dicembre, saranno terminati anche gli altri due impianti.
Uno nella capitale Vilnius, per la produzione di calore pari ad una capacità installata di 3MW, e l’altro nella costa occidentale del Mar Baltico che avrà una potenza di 1.5 MW.
La tecnologia messa a punto dall’ impresa di Manchester, cattura il metano dalle discariche e lo utilizza per mettere in funzione i motori ad accensione comandata, i quali, a loro volta, generano energia elettrica per la rete locale.
Gediminas Kazlauskas, il ministro per la protezione ambientale in Lituania, ha positivamente riconosciuto il contributo che, l’Inghilterra, con il suo investimento di 5 milioni di sterline, ha reso la Nazione all’avanguardia nell’innovazione dell’efficienza energetica.
Daccordo con lui, Hugh Richmond, direttore della compagnia ENER-G, ha confermato dicendo:””Questo è un inizio di buon auspicio per le nostre attività in Lituania, che speriamo di poter estendere, grazie ad altri investimenti da parte del gruppo ENER-G, non solo in Lituania, ma anche negli altri paesi baltici come Lettonia ed Estonia”.