• Articolo , 3 marzo 2008
  • Energia, 5 mln euro per 64 nuovi impianti da fonti rinnovabili

  • Permetterà di usufruire di finanziamenti vantaggiosi nel realizzare i progetti ecocompatibili

In tutto 52 operazioni di finanziamento per un importo complessivo pari a 4.863.318 euro; 64 impianti a energia rinnovabile finanziati, suddivisi in 49 interventi di installazione di fotovoltaico, 8 di solare termico, 1 a biomasse, 3 di mini eolico e 3 di mini idroelettrico. Dai 49 impianti di fotovoltaico verranno prodotti complessivamente non meno di 590 Kw. Questo, in sintesi, il bilancio dei risultati prodotti a meno di un anno dalla firma da parte della Federazione delle Banche di Credito Cooperativo dell’Emilia Romagna (l’Associazione di rappresentanza delle 24 Banche di Credito Cooperativo dell’Emilia Romagna) e Legambiente Emilia Romagna dell’Accordo Quadro (sottoscritto nel maggio 2007) per la diffusione delle “fonti di energia rinnovabili”. Nel dettaglio l’accordo tra Legambiente e Banche di Credito Cooperativo permette di usufruire di finanziamenti vantaggiosi per l’installazione di impianti da fonti rinnovabili con l’obiettivo di favorire e incentivare la diffusione delle fonti energetiche pulite attraverso un sistema di informazione e di sostegno finanziario che consenta una maggiore facilità nel realizzare i progetti.
Come hanno spiegato i rappresentati degli istituti bancari presentando i risultati, i finanziamenti a tasso agevolato (uno spread dell’0,75% oltre all’Euribor) sono possibili per enti pubblici, associazioni di categoria, aziende agricole, imprese pubbliche e private, singoli cittadini interessati all’installazione di impianti solari termici, fotovoltaici, mini-eolici ed a biomasse. Sono finanziabili progetti fino a un massimo di 200mila euro per ogni soggetto.