• Articolo , 23 ottobre 2007
  • Energia convenzionale ed emissioni di CO2

  • Sul fronte dell’emissioni da traffico automobilistico, si voterà domani una relazione che mette ulteriori limiti alla quantità di Co2 che sarebbe tollerata dal 2012 su tutto il territorio della Ue.

E’ stato affrontato dagli eurodeputati il problema delle fonti di energia convenzionali e della tecnologia applicata all’energia, in una relazione sulla necessità di produrre energia più sicura, efficiente e sostenibile nell’intera Unione europea.
Il Parlamento ha in quest’ambito dibattuto una relazione realizzata dall’eurodeputato britannico Chris Davies del gruppo dell’alleanza dei democratici e dei liberali per l’Europa (ALDE/ALE), in cui si pone un limite: le emissioni di CO2 delle automobili, che costituiscono il 19% di tutte le emissioni nell’Unione Europea, dovrebbero non oltrepassare la soglia media di 120g/km e questo a partire dal 2012. Ciò è necessario perchè “l’approccio volontaristico dell’industria non è sufficiente”. Il voto su questa relazione è previsto per domani (fonte Unione Europea)