• Articolo , 20 febbraio 2008
  • Energia da biomasse: ecco i punti deboli e quelli di forza

  • Itabia e Fiper nell’ambito di Next Energy 2008 organizzano un convegno per discutere sull’uso energetico delle biomasse, attraverso l’analisi dei vantaggi e delle difficoltà che questa tecnologia offre in Italia

Nonostante l’interesse per l’utilizzo delle biomasse come risorsa energetica sia in continua crescita, il settore non ha raggiunto in molte applicazioni una reale dimensione di mercato. Ad esaminare i principali ostacoli che limitano lo sviluppo del mercato delle biomasse combustibili, almeno allo stato attuale e in relazione alle prospettive indicate nei vari piani regionali, sarà il convegno organizzato da Itabia (Italian Biomass Association) e Fiper (Federazione Italiana Produttori di Energia da Fonti Rinnovabili) in collaborazione con Fiera Milano International (FMI). Con il titolo “Punti di forza e di debolezza dell’energia da biomasse”, il dibattito affronterà pertanto i problemi normativi, tecnologici, strutturali ed infrastrutturali legati allo sviluppo delle agroenergie, prospettandone il superamento e presentando due casi di successo e di applicazione concreta (una centrale funzionante a biodiesel e due impianti di teleriscaldamento presenti in Valtellina, a Tirano e a Santa Caterina Valfurva). Chairman dell’evento il presidente di Itabia Giuseppe Caserta. Il dibattito si terrà nell’ambito di Next Energy 2008 a Milano il 12 marzo e tutte le iscrizioni dovranno essere effettuate entro il 28 febbraio 2008.