• Articolo , 24 febbraio 2010
  • Energia dall’oceano, è tempo di successi

  • PowerBuoy, il generatore di energia che sfrutta il movimento degli oceani, riesce a produrre energia pulita in maniera costante e continuativa

(Rinnovabili.it) – Ogni nuova tecnologia suscita dubbi ed entusiasmi. E’ questo il caso della ormai nota idea di sfruttare i movimenti marini per la produzione energia pulita: se da una parte gli oceani garantiscono una produzione energetica costante grazie al loro movimento perpetuo, le perplessità nascono dal fatto che l’istallazione delle turbine per la generazione di elettricità potrebbero rendere off limits vasti tratti di mare, mettendo in difficoltà il settore della pesca.
Nonostante l’energia idroelettrica rappresenti il 19% sul totale dell’energia prodotta a livello globale il potenziale delle onde non è ancora sfruttato anche se le previsioni parlano della possibilità di generare fino ad un 10% di elettricità, sempre con riferimento ai dati mondiali.
La società Ocean Power Technologies, con sede nel New Jersey, sta cercando, attraverso il posizionamento di turbine che per un terzo sono immerse nell’acqua, di sfruttare il movimento delle masse oceaniche nell’arcipelago delle Hawaii. Grazie anche al sostegno della Marina degli Usa che sta finanziando il perfezionamento delle PowerBuoy 40, i convertitori delle dimensioni di 16 metri di altezza e 14 di diametro che trasformano il moto ondoso in energia che viene portata sulla terraferma attraverso cavi sottomarini e che, una volta collegati alla rete riusciranno a produrre 40 kW ciascuna, energia sufficiente a coprire le necessità di 20-25 abitazioni.
Lo stantuffo posizionato all’interno dei galleggianti PowerBuoy sale e scende assecondando il movimento delle onde che aziona un generatore elettrico collegato al cavo di trasmissione. Uno dei grandi vantaggi è rappresentato dalla vicinanza delle boe alle spiagge, a ridosso delle quali si trovano moltissimi centri abitati.
La Ocean Power Technologies è attualmente impegnata nella progettazione di un generatore con maggiore potenza, in grado di generare fino a 150 kW che dovrebbe essere istallato a ridosso delle coste dell’Oregon che, secondo numerosi studi, celano un potenziale energetico notevole.