• Articolo , 21 luglio 2010
  • Energia ed acqua, meglio se gestite da smart meter

  • Contatori intelligenti oltre che per monitorare i consumi energetici anche per meglio gestire l’acqua. Ecco la soluzione all’imminente emergenza idrica che potrebbe colpire il Pianeta alle soglie del 2020

(Rinnovabili.it) – Mentre si cerca di controllare il consumo e lo spreco d’energia elettrica attraverso il monitoraggio “intelligente”, anche se in molte realtà questa pratica è ancora lontana, uno dei prossimi passi dei governi potrebbe essere la regolazione del consumo della risorsa idrica, dotando ogni consumatore di sistemi ‘smart’ in grado di registrare di quanti metri cubi di acqua si è usufruito.
La scarsità di acqua e la fatiscenza delle condutture idriche cominciano ad essere un problema a livello planetario, che interesserà circa la metà della popolazione entro il 2030 e negli Stati Uniti il problema si potrebbe, addirittura, presentare a breve termine, con 36 Stati in emergenza idrica già entro il 2013. Questo quanto diffuso dalla statunitense “Pike Research”:http://www.pikeresearch.com/ il cui Rapporto rimanda ad una soluzione su tutte: l’adozione di sistemi di monitoraggio dei consumi e di gestione della distribuzione che vadano a razionalizzare l’impiego di acqua limitandone gli sprechi. In questo modo si dovrebbe riuscire anche a sensibilizzare il consumatore che, messo davanti a cifre e costi, potrebbe presto adottare comportamenti più sostenibili a vantaggio dell’ambiente e del budget familiare.