• Articolo , 12 marzo 2007
  • Energia elettrica dall’orzo

  • La località di Ramantola, a pochi chilometri da Manfredonia, vedrà nascere il “Progetto Biogas” che interesserà un migliaio di ettari di terreno e un gruppo di agricoltori locali. A promuoverlo è l’Assessorato alle Attività Produttive di Manfredonia

Ricavare energia elettrica dall’orzo. Questo è l’impegno di un gruppo di circa cento agricoltori di Ramantola, in provincia di Manfredonia, interessati ad unirsi al “Progetto Biogas”. L’iniziativa, promossa e appoggiata dall’assessore locale Enrico Barbone, mira a trasformare l’orzo in biogas attraverso una moderna tecnologia che utilizza gli enzimi, e che non avvalendosi di alcuna combustione, non produrrà neppure emissioni inquinanti. Inoltre l’impianto, come dichiara l’ingegnere Luca Monguzzi “è in grado di produrre energia termica utilizzabile fra l’altro per alimentare serre, e un particolare fertilizzante liquido estratto dal residuo solido della “digestione” dell’orzo, impiegabile nelle coltivazioni”.
Molto soddisfatto l’assessore Borbone perché il progetto vede anche dei vantaggi per i coltivatori, infatti “anzichè limitarsi a vendere il prodotto ottenuto, lo conferiscono alla centrale della quale diventano soci e possono realizzare un ulteriore vantaggioso utile dalla vendita dell’energia elettrica prodotta. In questo modo si realizza la “filiera perfetta”, le varie fasi del procedimento avvengono cioè tutte in loco: dal momento della semina, a quello del raccolto, a quello infine della produzione di energia elettrica”. (fonte Comune di Manfredonia)