• Articolo , 20 novembre 2009
  • Energia: Elettrodotto Redipuglia-Ud Ovest, incontro in Regione

  • L’assessore regionale Riccardo Riccardi ha convocato oggi ad Udine i rappresentanti delle Province di Udine e di Gorizia ed i sindaci dei Comuni interessati alla possibile realizzazione, da parte della società Terna, di un elettrodotto a 380 chilovolt tra Redipuglia ed Udine Ovest. Alla riunione, su invito dello stesso assessore Riccardi, è intervenuto l’ing. Claudio […]

L’assessore regionale Riccardo Riccardi ha convocato oggi ad Udine i rappresentanti delle Province di Udine e di Gorizia ed i sindaci dei Comuni interessati alla possibile realizzazione, da parte della società Terna, di un elettrodotto a 380 chilovolt tra Redipuglia ed Udine Ovest.
Alla riunione, su invito dello stesso assessore Riccardi, è intervenuto l’ing. Claudio Barbesino che, su incarico della Regione – per conto di quei Comuni che nella passata legislatura non avevano sottoscritto l’accordo preliminare al passaggio dell’elettrodotto -, ha svolto uno studio sulla fattibilità tecnica dell’infrastruttura.
L’ing. Barbesino ha illustrato oggi, tra l’altro, l’esigenza, soprattutto per il territorio della provincia di Udine, di un elettrodotto di questa capacità, per la messa in sicurezza di tutto il sistema elettrico regionale, ed ha spiegato la maggior affidabilità di una linea aerea rispetto ad un cavodotto. Un’ipotesi di elettrodotto aereo che peraltro non esclude, è stato sottolineato, la possibilità di realizzare un’infrastruttura a cavo interrato, che in altre realtà territoriali già è stato realizzato anche se in presenza di particolari condizioni e configurazioni del tracciato.L’assessore Riccardi ha comunicato che la relazione tecnica dell’ing. Barbesino sarà messa a disposizione dell’intera Giunta regionale e sarà inviata formalmente alle due Amministrazioni provinciali ed ai Comuni.
Lo stesso assessore Riccardi ha preso atto che da parte della Provincia di Udine è in svolgimento un ulteriore “percorso di approfondimento tecnico” sulla fattibilità dell’opera; documentazione che sarà successivamente sottoposta all’attenzione dell’Amministrazione del Friuli Venezia Giulia che, a norma di legge, è l’unica istituzione competente per questa materia a livello regionale. L’assessore Riccardi ha assicurato i sindaci che comunque l’elettrodotto non potrà essere realizzato senza il parere positivo da parte della Giunta regionale.