• Articolo , 13 marzo 2007
  • Energia: importanza “strategica” dei rapporti Italia-Russia

  • Il ministro degli Esteri, Massimo D’Alema, intervenuto stamattina all’evento dedicato ai rapporti tra il nostro paese e la Russia, ha sottolineato la necessità di una collaborazione tra i due stati sul settore “cruciale” dell’energia

Il ministro D’Alema, che stamattina ha aperto i lavori del “Foro di dialogo italo-russo”, ancora in corso a Roma, ha tenuto a sottolineare l’importanza “strategica” dei rapporti tra Italia e Russia soprattutto per quanto riguarda il settore dell’energia, che ha definito “cruciale”. Nel suo discorso ha fatto riferimento ai progetti dell’Enel “in direzione di una attiva partecipazione alla privatizzazione del settore elettrico russo” e alla collaborazione tra Eni e Gazprom che, secondo il parere del capo della Farnesina, avrà come risultato “una vera e propria integrazione tra il comparto degli idrocarburi italiano e quello russo, nel quadro di una crescente interdipendenza e condivisione di responsabilità tra i Paesi consumatori e i Paesi produttori di energia”. Il ministro ha poi parlato della necessità di creare, rispetto alla sicurezza degli approvvigionamenti energetici, “un quadro di collaborazione all’insegna di una vera reciprocità”. (fonte Agi)