• Articolo , 18 dicembre 2008
  • Energia: Mitsubishi Electric estende il suo segmento fotovoltaico

  • Il Gruppo Mitsubishi Electric annuncia il suo rinnovato impegno nel settore del fotovoltaico estendendo il proprio segmento al comparto industriale. Obiettivo principale: fatturati maggiori ma soprattutto il conseguimento di una sostanziosa riduzione delle emissioni di CO2 connesse alle attività dei propri utenti e che altrimenti sarebbero liberamente immesse in atmosfera

Il Gruppo Mitsubishi Electric, tramite il Presidente e CEO Setsuhiro Shimomura di Mitsubishi Electric Corporation, annuncia di voler sviluppare il proprio settore di attività al fine di contribuire a contrastare il riscaldamento globale. I comparti interessati sono principalmente quello dei sistemi fotovoltaici per la generazione di energia elettrica, il settore relativo alla ricerca delle soluzioni di climatizzazione basate su pompe di calore e il comparto dei sistemi di generazione e distribuzione dell’energia elettrica. Obiettivo dell’intervento, oltre all’aspetto puramente economico della manovra che si stima possa contribuire al raggiungimento di un fatturato di 1.300 miliardi di yen entro il 2016, quello più dichiaratamente a carattere ambientale di consentire l’abbattimento di oltre 5,1 milioni di tonnellate all’anno di emissioni di CO2 da parte dei propri clienti nel corso dello stesso periodo di esercizio. Tale dichiarazione concorda in pieno con il piano presentato a ottobre 2007 ‘Environmental Vision 2021’, anno, il 2021, in cui si terranno i festeggiamenti per il 100° anniversario della fondazione del gruppo stesso, auspicandosi di poter festeggiare con il raggiungimento degli obiettivi previsti nel piano, ovvero quelli di riduzione del 30% delle emissioni di CO2 prodotto dalle proprie utenze e il contemporaneo sviluppo di soluzioni per la generazione di energia elettrica a emissioni zero, quindi dei sistemi fotovoltaici e dei sistemi per la generazione di energia nucleare. Si evince quindi come Mitsubishi Electric abbia deciso di dare priorità al comparto delle attività che contribuiscono al bilancio delle emissioni a favore di una riduzione dell’effetto serra. La società pertanto intende ampliare il proprio mercato di FV a settori altamente impattanti come l’industria e casi di generazione di grandi volumi di energia. L’obiettivo del gruppo in questo contesto diventa sia quello di raggiungere un fatturato globale di 250 miliardi di yen entro il 2016, cinque volte superiore ai 50 miliardi fatturati nell’anno che si sta chiudendo, che quello di ridurre di 350.000 tonnellate le emissioni annuali di gas serra altrimenti prodotte secondo tecnologie tradizionali. Attualmente Mitsubishi Electric si occupa prevalentemente del mercato residenziale garantendo un alto livello basato sull’utilizzo di tecnologie altamente sofisticate in grado di assicurare efficienza di conversione elevate.