• Articolo , 19 aprile 2009
  • Energia: sei comuni toscani aderiscono a patto dei sindaci

  • Sono già sei i Comuni toscani che hanno annunciato la loro adesione al ‘Patto dei sindaci’ per le energie rinnovabili, l’iniziativa della Commissione europea che ha l’obiettivo di arrivare a una riduzione delle emissioni di CO2 superiore al 20% entro il 2020. Oltre a Montecatini Val di Cecina hanno già aderito al Patto, sostenuto dalla […]

Sono già sei i Comuni toscani che hanno annunciato la loro adesione al ‘Patto dei sindaci’ per le energie rinnovabili, l’iniziativa della Commissione europea che ha l’obiettivo di arrivare a una riduzione delle emissioni di CO2 superiore al 20% entro il 2020.
Oltre a Montecatini Val di Cecina hanno già aderito al Patto, sostenuto dalla Commissione energia dell’Anci e dal ministero dell’Ambiente, anche Monterotondo Marittimo, Castelnuovo Val di Cecina e Pomarance. L’adesione di Chiusdino e di Radicondoli sarà ratificata dai rispettivi consigli comunali. L’annuncio dell’adesione dei 6 Comuni è stato dato ieri durante l’inaugurazione del parco eolico di Montecatini Val di Cecina, impianto che a regime produrrà circa 15.600 Mwh di energia elettrica, pari al consumo annuo di circa 6 mila famiglie. L’impianto, costruito con tecnologia tutta italiana della Leitwind, consentirà il risparmio di 3.715 t. di petrolio evitando l’immissione nell’atmosfera di 10.900 t. di CO2.
Quella di sabato è stata anche la prima tappa del ‘Viaggio in Italia alla ricerca delle best practices’ che è partito dalla Toscana “alla ricerca di quanto si fa nel campo dell’innovazione e della sostenibilità ambientale”. Prossime tappe del ‘Viaggio’ saranno Aosta e Marzio, in provincia di Varese, paese noto ‘ecotech’. L’organizzazione sta valutando una tappa in Abruzzo per collegare la ricostruzione alle buone pratiche energetiche.