• Articolo , 9 settembre 2009
  • Energia solare, Cina e USA fanno il bis

  • A Ordos City il Memorandum d’intesa tra Chairman Wu Bangguo e Mike Ahearn.

(Rinnovabili.it) – Sulla scena internazionale Cina e USA sono fortemente motivate ad instaurare un solido rapporto proteso verso una linea d’azione comune che vede l’energia solare sul podio degli investimenti.
A conferma della fiducia che la nazione orientale ha riposto nelle tecnologie dell’azienda americana First Solar e in seguito al precedente incontro in “Arizona”:http://www.rinnovabili.it/in-arizona-lincontro-solare-china-usa-401908, il nuovo accordo che annuncia la costruzione di un impianto della capacità di 2GW di potenza nel deserto cinese e che avrà inizio il primo giugno prossimo.
Il progetto, ufficialmente confermato nel memorandum d’intesa tra First Solar e il Presidente Wu Bangguo del National People’s Congress of China, verrà a consolidarsi attraverso 4 fasi.
Il suo termine è previsto per la fine del 2019.
Con questo nuovo connubio l’impresa First Solar intende allargarsi sul territorio cinese e promuovere l’espansione dell’energia del sole anche attraverso la diffusione dei moduli solari a film sottile e mostrare le modalità secondo cui queste celle fotovoltaiche possono essere riciclate.