• Articolo , 5 aprile 2011
  • Energia, tra Italia e Svizzera presto un’intesa energetica

  • Al fine di ribadire e rafforzare i rapporti energetici tra le due nazioni i rappresentanti del settore energia si sono incontrati a Roma lasciandosi con la promessa della redazione di un Memorandum of Understanding

(Rinnovabili.it) – Un incontro per definire e rafforzare le intese energetiche tra Italia e Svizzera ha visto protagonisti il Ministro dello Sviluppo economico Paolo Romani e la sua omologa elvetica, la consigliera federale Doris Leuthard, incontratisi oggi a Roma.
Concentrati sulla definizione di nuove politiche energetiche le parti hanno concordato sulla necessità di portare avanti delle collaborazioni al fine di elaborare un Memorandum of Understanding nel settore dell’energia, utile anche per approfondire la reciproca conoscenza dei Dossier energia pubblicati dai rispettivi dicasteri e contenenti i rapporti sulla situazione delle infrastrutture, della sicurezza, delle reti e della produzione.
I numeri della collaborazione energetica tra Italia e Svizzera fanno trasparire una relazione intensa, che nel 2010 ha fatto sì che la Svizzera esportasse a favore della nostra penisola energia elettrica per un valore di 2,1 miliardi di franchi, investendo nel territorio italiano circa 3,5 milioni di franchi in centrali elettriche.
Per garantire un collegamento più sicuro tra le nazioni il consigliere federale Leuthard, a colloquio anche con il ministro italiano dei trasporti Altero Matteoli ha voluto ribadire l’importanza della Nuova ferrovia transalpina (NFTA), in grado di collegare velocemente Italia e Svizzera.