• Articolo , 12 luglio 2007
  • Energie rinnovabili: APER, necessari obiettivi quantitativi

  • I produttori di “energia pulita” chiedono un maggiore impegno della politica sul tema energetico-ambientale. Necessaria una maggior chiarezza sugli obiettivi da raggiungere

L’Associazione Produttori Energia da fonti Rinnovabili (APER), sentita oggi in Commissione Ambiente, chiede maggiori sforzi da parte del Governo. “A nome di tutti i nostri associati – dichiara il presidente dell’associazione, Roberto Longo – chiediamo che il Governo chiarisca come intende procedere e accelerare lo sviluppo della produzione di energia da fonti rinnovabili (…). Al momento avvertiamo che manca un consenso bipartisan su una scelta politica di sostenibilità ambientale e, in particolare, di ragionevole sviluppo delle politiche d’incentivazione delle fonti rinnovabili nonché un consenso sul territorio e di procedure autorizzative affidabili”. “A nostro avviso – aggiunge l’APER – occorrono, al più presto, decisioni concertate tra Governo Nazionale e Regioni degli obiettivi quantitativi divisi per fonte energetica e per distribuzione regionale quale obiettivo operativo: il target nazionale deve essere rappresentato dalla somma di realistici target regionali”. Infine l’associazione sottolinea la necessità di una pianificazione nazionale e di un organo d’informazione ufficiale che abbia anche il compito di “formare” amministratori e funzionari sulle tematiche energetiche. (fonte Ansa)