• Articolo , 25 luglio 2008
  • Energie rinnovabili: Provincia Perugia avrà ufficio consulenze

  • Approvata all’unanimita’ con 20 voti a favore dal Consiglio della Provincia di Perugia la mozione presentata dal Capogruppo di An, Bruno Biagiotti, sulla creazione di un ufficio ‘informazione-consulenze’ per le fonti energetiche alternative. Nel documento il consigliere spiega, partendo dal presupposto che sulla tematica energetica sia necessario fare “un investimento innanzi tutto politico a lungo […]

Approvata all’unanimita’ con 20 voti a favore dal Consiglio della Provincia di Perugia la mozione presentata dal Capogruppo di An, Bruno Biagiotti, sulla creazione di un ufficio ‘informazione-consulenze’ per le fonti energetiche alternative. Nel documento il consigliere spiega, partendo dal presupposto che sulla tematica energetica sia necessario fare “un investimento innanzi tutto politico a lungo termine”, che come sia necessario “creare un apposito punto di consulenza e assistenza tecnico amministrativa rivolta ai cittadini”. Le strutture piu’ indicate per questo tipo di consulenze potrebbero essere gli sportelli decentrati ormai ben radicati sul territorio. Per Biagiotti, insieme ai punti di informazione sull’energia rinnovabile per il risparmio energetico sarebbe necessario “predisporre un’adeguata campagna di sensibilizzazione sulla possibilita’ di accedere alle agevolazioni statali”. A rispondere in Consiglio e’ stato Sauro Cristofani, assessore all’Ambiente della Provincia di Perugia. “Questa e’ una fase delicata”, ha spiegato, “perche’ sulle energie ecocompatibili c’e’ molta attenzione imprenditoriale che presenta investimenti sostanziosi e non sempre ecocompatibili. L’impennata del dollaro e i finanziamenti pubblici hanno portato molti imprenditori a capire che le rinnovabili possono essere fonte di guadagno”. In questa situazione va posta l’attenzione sulla salvaguardia del territorio, “ovvero non si puo’ dare la concessione per un ettaro di fotovoltaico. La Provincia di Perugia ha il merito di aver lavorato molto sulla sensibilizzazione attraverso convegni e campagne di informazione sulle energie alternative questo ha portato il nostro ente ad essere molto vicino al cittadino nella scelta dello sfruttamento dell?energia alternativa”. Per la maggioranza, Fausto Cocciari (Prc) ha ricordato il progetto presentato recentemente in commissione da Cristofani relativo ai 100 siti individuati per lo sfruttamento dell’energia idroelettrica e l’importanza di frenare la corsa a chiedere licenze per le energie alternative. “Deve essere riconosciuto a questo ente l’ottimo lavoro che si sta realizzando sul fotovoltaico nelle scuole”, ha affermato Lazzaro Bogliari capogruppo Pd, “la legge Regionale sull’installazione del fotovoltaico conferisce alla Provincia un ruolo autorizzativo importante. Questo compito va organizzato in modo efficiente, cercando di velocizzare il rilascio dei pareri sulla richiesta di installazione. Per quanto riguarda la sensibilizzazione verso il fotovoltaico voglio ricordare che l’ultima Finanziaria ha tolto il provvedimento che imponeva l’installazione di un minimo di pannelli per ottenere la concessione edilizia”.