• Articolo , 27 maggio 2008
  • Energy Globe Award, and the winner is…

  • Centonove paesi in gara sulle cinque categorie: aria, acqua, terra, fuoco e gioventù

Si è svolta ieri sera al Parlamento Europeo la cerimonia di premiazione dell’Energy Globe Award 2008. A segnare il momento clue della serata è stata la consegna del premio speciale “Lifetime Achievement” a Mikhail Gorbachev per la sua “Green Cross Foundation”, l’organizzazione non governativa da lui fondata nel 1992 per divulgare la conoscenza scientifica. In gara 853 progetti di 109 paesi diversi, divisi in 5 categorie, che sono stati valutati in base all’apporto dato alla protezione dell’ambiente, alla conservazione dell’energia, o alla fornitura di acqua ed elettricità a comunità di zone remote e povere. Al progetto HyLOG della Fronius International GmbH è andato il premio “Aria”: si tratta di un sistema creato per convertire il parco macchine a batterie con quello a pile a combustibile (per il trasporto interaziendale dei materiali), gestito sul posto ed alimentato ad energia solare. La categoria “acqua” è stata vinta dal Mozambico che, grazie alla società svizzera Helvetas, ha avviato la costruzione di impianti per la produzione di acqua potabile. Premiata nella categoria “fuoco” l’azienda spagnola Solar Power Plant Projects per la progettazione e la realizzazione di centrali termiche solari, mentre il riconoscimento per il settore “terra” è andato al Perù per un progetto di riciclaggio dei rifiuti. L’ultima categoria, denominata “gioventù”, ha visto trionfare un gruppo di giovani del Sudafrica che ha lanciato 110 progetti sparsi per il Paese per insegnare in che modo affrontare il cambiamento climatico.