• Articolo , 6 aprile 2011
  • Energy Star, dall’Epa nuovi standard di efficienza per l’illuminazione

  • L’etichetta Energy Star, assegnata dall’Agenzia come simbolo di efficienza e risparmio energetico, guarderà con maggiore severità ai dispositivi di illuminazione LED o fluorescenti

(Rinnovabili.it) – L’etichetta “Energy Star”:http://www.energystar.gov, che certifica standard elevati di efficienza e risparmio energetico, sta per essere aggiornata. Ad essere modificati saranno, secondo quanto riferisce l’Environment Protection Agency, i parametri necessari per conferire la certificazione di sostenibilità a “lampade e dispositivi di illuminazione”:http://www.energystar.gov/luminaires. Dal 1 ottobre 2011 per ottenere la certificazione Epa sarà necessario garantire almeno il 30% del risparmio rispetto agli attuali dispositivi fluorescenti in commercio con un aumento di tali requisiti a partire dal 2013, quando per ottenere l’etichetta l’efficienza dovrà toccare il 40% rispetto ai modelli attualmente qualificati
Dispositivi di illuminazione che ottengono l’Energy Star sono in grado di far risparmiare denaro ai consumatori diminuendo l’importo delle loro fatture energetiche e riducendo inoltre i costi e i problemi connessi alla sostituzione della lampadina grazie alla durata dieci volte superiore rispetto ad una lampadina tradizionale, facendo scendere i livelli di sostanze tossiche e dannose per la salute e garantendo al contempo una qualità elevata della luce.
Al fine di guadagnare l’etichetta secondo i nuovi requisiti i dispositivi oltre ad ottenere il benestare dell’Epa dovranno essere convalidate da un terzo organismo che ne verificherà i parametri anche attraverso test di verifica.