• Articolo , 10 febbraio 2011
  • “Energy Transformer: le mille facce dell’energia”

  • Alcune delle più seguite mostre itineranti interattive della Rete trentina di educazione ambientale di A.P.P.A. – l’Agenzia provinciale per la protezione dell’ambiente – saranno allestite nel corso dell’anno in una sede espositiva riconosciuta e facilmente raggiungibile quale Villino Campi, sede del Centro di valorizzazione scientifica del Garda. A disposizione del grande pubblico e delle scuole […]

Alcune delle più seguite mostre itineranti interattive della Rete trentina di educazione ambientale di A.P.P.A. – l’Agenzia provinciale per la protezione dell’ambiente – saranno allestite nel corso dell’anno in una sede espositiva riconosciuta e facilmente raggiungibile quale Villino Campi, sede del Centro di valorizzazione scientifica del Garda. A disposizione del grande pubblico e delle scuole del comprensorio C9 e del bacino del Garda, un grande patrimonio didattico proposto in forma multimediale e interattiva per un apprendimento coinvolgente e per una concreta sensibilizzazione. L’iniziativa, che ha il sostegno dell’assessorato alle politiche ambientali del Comune di Riva del Garda, ha aperto l’8 febbraio con «Energy Transformer: le mille facce dell’energia». L’ingresso è libero.

Dal 2002 la Rete trentina di educazione ambientale per lo sviluppo sostenibile – formata da una ventina di educatori ambientali in un sistema di nodi territoriali, composta da 11 laboratori territoriali e da 14 centri di esperienza – promuove la conoscenza e l’utilizzo di buone pratiche con l’obiettivo di formare una cittadinanza attiva capace di vivere quotidianamente e coscientemente comportamenti più corretti nei confronti dell’ambiente. Uno strumento, quindi, che promuove l’evoluzione e la diffusione di una cultura ecologica.
Uno degli strumenti operativi della Rete è costituito dalle mostre itineranti interattive: percorsi di tipo didattico ed esperienziale dedicate agli argomenti «caldi» in tema d’ambiente e di sviluppo sostenibile, affrontati con l’obiettivo di un reale coinvolgimento e di una concreta sensibilizzazione, con in più la proposta di stili di vita o semplici azioni quotidiane sostenibili. I temi sono l’energia, le certificazioni ambientali, la gestione ambientale in contesto domestico, i cambiamenti climatici, l’inquinamento atmosferico, l’impatto della quotidianità sull’ambiente, la produzione e lo smaltimento dei rifiuti.
Le mostre, aperte al pubblico dal martedì al venerdì con orario continuato dalle ore 10.00 alle 15.30, saranno allestite nelle due sale a piano terra solitamente destinate alle esposizioni temporanee, e parzialmente nell’attigua ex chiesetta Miralago, che ospita anche uno spazio didattico. Ma la proposta prevede anche dodici eventi: le letture a tema curate dai gruppi «Il tè delle letture» e «Bandus… i narratori», e una visita guidata per ogni mostra, aperta al pubblico, senza prenotazione. Tutti gli appuntamenti sono con inizio alle ore 17.00, ad eccezione dell’evento speciale del 12 febbraio che si svolge la sera, alle ore 20.30, nell’àmbito dell’iniziativa nazionale «M’illumino di meno».
Le classi e i gruppi organizzati che intendono fissare un intervento a loro riservato, in date da concordare, sono invitati a prenotare le visite guidate, tramite apposito modulo.

Approfondimento: le mostre itineranti interattive al Villino
Sei sono le mostre itineranti interattive della Rete trentina di educazione ambientale di A.P.P.A. che si alterneranno a Villino Campi: «Energy Transformer: le mille facce dell’energia» propone un percorso culturale sull’energia che coinvolge il visitatore su un tema che negli aspetti tecnico-scientifici rimane ai più ancora oscuro. «L’ambiente certificato» vuole far conoscere e promuovere la certificazione ambientale, oggi uno strumento essenziale per affrontare la profonda crisi ambientale ma che produce i suoi effetti solo se il pubblico la conosce e la comprende. La più recente tra le mostre, «La casa nel bosco», è un percorso interattivo destinato ad un pubblico scolastico, per l’apprendimento del senso della gestione ambientale in contesto domestico, con una particolarissima caccia al tesoro. «Una finestra sul clima» affronta i temi dei cambiamenti climatici, della tutela del clima e dell’inquinamento atmosferico: un percorso interattivo in cui numerosi oggetti, modelli e giochi permettono di conoscere l’effetto serra, le cause e le conseguenze, e l’importanza della foresta amazzonica per il mondo intero. «Più o meno rifiuti» si sofferma sul tema della riduzione dei rifiuti e sui cosiddetti «rifiuti invisibili», mentre – infine – «L’impronta ecologica» si sofferma sullo stile di vita del mondo occidentale contemporaneo (che è dimostrato essere oggi non più sostenibile).

CALENDARIO MOSTRE ED EVENTI

Energy Transformer: le mille facce dell’energia
8 – 25 febbraio 2011
venerdì 11 febbraio ore 17.00 – letture a cura di Bandus… i narratori
sabato 12 febbraio ore 20.30 – letture a cura del gruppo Il tè delle letture
(evento speciale in occasione della manifestazione “Mi illumino di meno”)
venerdì 18 febbraio ore 17.00 – visita guidata
(mostra realizzata in collaborazione con A.P.E., l’Agenzia provinciale per l’energia)

L’ambiente certificato
1 – 18 marzo 2011
venerdì 4 marzo ore 17.00 – letture a cura del gruppo Il tè delle letture
venerdì 11 marzo ore 17.00 – visita guidata

Una finestra sul clima
22 marzo – 8 aprile 2011
venerdì 25 marzo ore 17.00 – letture a cura di Bandus… i narratori
venerdì 1 aprile ore 17.00- visita guidata

Più o meno rifiuti
12 – 29 aprile 2011
venerdì 15 aprile ore 17.00 – letture a cura di Bandus… i narratori
sabato 16 aprile ore 17.00 – letture a cura del gruppo Il tè delle letture
venerdì 22 aprile 2011, ore 17.00 – visita guidata

L’impronta ecologica
3 – 20 maggio 2011
venerdì 6 maggio ore 17.00 – letture a cura di Bandus… i narratori
venerdì 13 maggio 2011 ore 17.00 – visita guidata