• Articolo , 22 maggio 2008
  • ENERPOINT ENERGY: installato il 1° Megawatt nel Parco Solare di Grottaglie

  • Il Parco Solare Fotovoltaico di Grottaglie (TA) è un progetto unico nel suo genere, che mostra nel concreto la simbiosi possibile tra natura, sole e tecnologia fotovoltaica. Protagonisti dell’iniziativa sono ENERPOINT S.p.A. ed EQUITER di Intesa Sanpaolo, uniti da gennaio 2008 nella joint venture paritetica “ENERPOINT ENERGY” per lo sviluppo e la costruzione di parchi […]

Il Parco Solare Fotovoltaico di Grottaglie (TA) è un progetto unico nel suo genere, che mostra nel concreto la simbiosi possibile tra natura, sole e tecnologia fotovoltaica. Protagonisti dell’iniziativa sono ENERPOINT S.p.A. ed EQUITER di Intesa Sanpaolo, uniti da gennaio 2008 nella joint venture paritetica “ENERPOINT ENERGY” per lo sviluppo e la costruzione di parchi solari fotovoltaici in Italia e nel bacino del Mediterraneo. “Quando natura e tecnologia si incontrano e convivono nel totale rispetto si centrano tre obiettivi: energia pulita, valorizzazione del territorio e tutela dell’ambiente. Fotovoltaico e agricoltura possono coesistere in sintonia e crescere insieme. Il nostro obiettivo è dimostrarlo concretamente attraverso il Parco Fotovoltaico ENERPOINT ENERGY” – afferma l’Ing. Rocco Viscontini, Presidente di ENERPOINT. Questa filosofia è alla base della creazione del Parco Solare di Grottaglie: una vasta area di terreni incolti rinasce grazie al ripristino di ulivi e coltivazioni, che fanno da cornice ad una serie di impianti fotovoltaici perfettamente integrati nel territorio. E’ la dimostrazione tangibile che la tecnologia fotovoltaica si può sposare con le esigenze degli agricoltori e con la tutela dell’ambiente naturale. All’interno del Parco Solare verranno installati ulteriori megawatt che si affiancheranno al primo, già completato all’inizio del 2008. I lavori per il secondo impianto sono già avviati e termineranno entro la fine di quest’anno. Il Parco Fotovoltaico così come concepito costituisce un’iniziativa-pilota che consentirà – tra l’altro – di effettuare una serie di valutazioni tecniche sulle prestazioni delle diverse tecnologie oggi disponibili sul mercato. L’impianto, costituito da 17 sottosistemi da 50 kWp e 10 da 20 kWp per un totale di 991,6 kWp, vede l’impiego di pannelli fotovoltaici al silicio monocristallino, policristallino, amorfo e tandem. Tali sistemi, posti nelle stesse condizioni di irraggiamento, inclinazione e orientamento, permetteranno una serie di studi comparativi sull’efficienza delle differenti tecnologie impiegate. L’energia elettrica generata all’interno del parco fotovoltaico verrà immessa sul mercato elettrico nazionale come energia pulita e permetterà di evitare l’immissione in atmosfera di circa 800 tonnellate di CO2 l’anno. A progetto completato, il Parco Fotovoltaico ENERPOINT ENERGY sarà accessibile al pubblico attraverso una serie di percorsi guidati sul tema: “Fotovoltaico e agricoltura: una simbiosi possibile”.