• Articolo , 6 novembre 2008
  • Eni: l’energia venduta con il franchising

  • Un’iniziativa commerciale che creerà un ponte diretto tra chi produce energia (in questo caso gas ed elettricità) con un programma di punti vendita targati “Eni”

“Eni Energy Store” sarà il nome della rete in franchising di oltre 200 punti vendita (ma l’obiettivo è crescere fino a 400) dove verranno offerti un ventaglio di pacchetti: dall’installazione alla manutenzione degli impianti per il riscaldamento, per la cottura e per la climatizzazione. Inoltre verrà offerta un’assistenza qualificata per chi sottoscriverà le nuove offerte commerciali, sommata ad una consulenza “personalizzata” per risparmiare l’energia in casa con un utilizzo efficiente degli elettrodomestici.
“Oltre a costituire un punto di contatto con la clientela, contribuiranno in misura significativa al raggiungimento degli obiettivi di sviluppo di Eni sul mercato retail dell’energia elettrica – spiega una nota dell’azienda – raggiungendo oltre 1,2 milioni di clienti nel 2011”.
Come accennato prima il programma Eni dei punti vendita Energy Store punta al raddoppio passando dagli attuali 200 a circa 400, con un copertura su quasi ogni provincia di italiana, arrivando così nelle località dove il Gruppo fin’ora non è stata presente come fornitore di gas.
In questo caso la formula del franchising come tipologia di sviluppo commerciale permetterà all’ente di essere più vicina a quei clienti che preferiscono ancora un rapporto immediato, in questo caso in un negozio, rispetto al mezzo telefonico o ad internet, conservando un livello alto nello standard del servizio.