• Articolo , 18 maggio 2009
  • Eni sigla alleanza con Quicksiver in Usa

  • Eni ha firmato un’alleanza strategica con Quicksilver Resources, produttore indipendente di gas naturale negli Usa, per l’acquisizione di una quota del 27,5% nell’area ‘Alliance’, localizzata fra le citta’ di Fort Worth e Dallas nel Texas settentrionale. Lo rende noto un comunicato del gruppo italiano. L’area si estende all’incirca per 53 km quadrati con produzione di […]

Eni ha firmato un’alleanza strategica con Quicksilver Resources, produttore indipendente di gas naturale negli Usa, per l’acquisizione di una quota del 27,5% nell’area ‘Alliance’, localizzata fra le citta’ di Fort Worth e Dallas nel Texas settentrionale. Lo rende noto un comunicato del gruppo italiano. L’area si estende all’incirca per 53 km quadrati con produzione di gas non convenzionale dalle argille (gas shale) della formazione Barnett Shale del bacino di Fort Worth, situata a una profondita’ media di circa 2.300 metri. Quicksilver manterra’ il 72,5% e l’operatorship delle proprieta’ comprese nell’area Alliance. L’alleanza con Quicksilver prevede un mutuo scambio di tecniche e know how tra le due compagnie, in particolare per quanto riguarda le tecnologie relative alla perforazione, al completamento dei pozzi e alla geofisica. Eni avra’ inoltre diritto a una partecipazione pari al 27,5% in future licenze addizionali che Quicksilver potra’ acquisire in un”Area di Reciproco Interesse’ intorno ad Alliance, che si estende per oltre 1.000 km quadrati. Il prezzo concordato per la transazione e’ pari a 280 milioni di dollari. L’accordo e’ effettivo dal 1 aprile 2009 e il closing e’ previsto per meta’ giugno. L’acquisizione consentira’ a Eni di aggiungere al proprio portafoglio 40 milioni di barili di olio equivalente (boe) di riserve nette recuperabili, di cui 23 milioni sono riserve provate e 17 probabili e possibili, al costo di 7 dollari al barile.