• Articolo , 29 marzo 2010
  • Eolico: la Siemens propone un investimento da 75 mln

  • Produrre sulla costa occidentale della Gran Bretagna pale destinate alle istallazioni off-shore. Il progetto milionario è della Siemens, e dovrebbe creare centinaia di posti di lavoro

(Rinnovabili.it) – Cresce l’energia verde ‘made in UK’ e aumentano i posti di lavoro legati al settore delle rinnovabili. L’annuncio viene dalla tedesca Siemens che ha dichiarato di voler costruire sulla costa orientale della Gran Bretagna, un’industria eolica investendo circa 75 milioni di sterline. Il progetto potrebbe portare all’aumento della produzione di pale extralarge, già costruite sia in Danimarca che in Germania, aumentando così la competitività del Regno Unito sul mercato.
La società tedesca attualmente possiede un centro di formazione a Newcastle e un centro per la connessione off shore a Manchester e con questa iniziativa dovrebbe creare altri 700 posti di lavoro diretti.
Alle indiscrezioni si sono aggiunte le voci che vorrebbero una collaborazione anche di Cina e Stati Uniti per il miglioramento delle tecnologie alla base della realizzazione di pale più grandi ed efficienti in grado di far scendere i costi di produzione e vendita supportando così il settore dell’eolico off shore.
Nonostante l’impegno e la fiducia che numerose aziende stanno dimostrando nei confronti del settore delle rinnovabili britanniche, il sistema necessiterebbe di notevoli riforme e finanziamenti a sostegno dei progetti per la generazione di energie alternative di piccola e grande scala: l’industria eolica inglese ha stimato che attraverso investimenti privati per un valore di 100 miliardi di sterline si potrebbero creare 70.000 nuovi posti di lavoro.