• Articolo , 18 settembre 2009
  • Eolico offshore, la Danimarca segna il record

  • La penisola danese si riconferma la regina delle istallazioni marine, con l’inaugurazione di una nuova centrale eolica da 209 MW

(Rinnovabili.it) – La Danimarca ha inaugurato ieri Horns Rev 2, il più grande parco eolico offshore mai realizzato al mondo: 91 turbine collocate al largo della costa occidentale dello Jutland nel mare del Nord per fornire energia elettrica a 200.000 famiglie danesi. Ma con i suoi 209 MW di potenza la fattoria eolica non sarà solo un importante contributo alla fornitura energetica nazionale; a pochi mesi dall’appuntamento internazionale che la stessa Copenaghen ospiterà il progetto pone le prodezze tecnologiche della penisola in primo piano nella vetrina mondiale. “Horns Rev 2 è un passo importante per la nostra politica energetica”, ha detto Primo Ministro Lars Lokke Rasmussen durante la cerimonia di apertura. “La nostra ambizione è che la Danimarca sia in futuro un laboratorio crescita verde”.
Nella convinzione che esista un enorme potenziale ‘green? Che possa essere sfruttato sostenibilmente, il politico danese ha sottolineato come ci sia bisogno “ di casi come questo per dimostrare – non solo ai leader politici, ma anche ai propri elettori e cittadini – che è possibile costruire un ponte tra l’agenda del cambiamento climatico e il supporto economico alle persone”. Il progetto, da 694 milioni dollari, è stato sviluppato dalla società di proprietà statale DONG Energy e sorpassa un’altra installazione danese da record, la centrale eolica Nysted da 166 MW. Nel dettaglio le 91 turbine sono hanno un’altezza complessiva di 114,5 metri sopra il livello del mare, un’ulteriore 30-40 metri al di sotto della superficie dovuta alle fondamenta, ed una singola capacità pari a 2,3 MW.