• Articolo , 15 aprile 2010
  • Eolico offshore, per Dong Energy progetto da 400 MW in Danimarca

  • La società danese realizzerà una centrale nelle acque dell’isola di Anholt, nel Kattegat. L’investimento previsto per l’intera operazione è pari a un miliardo e 300 milioni di euro

(Rinnovabili.it) – La danese Dong Energy realizzerà un altro importante progetto in patria, una grande centrale eolica da 400 MW che sorgerà nelle acque dell’isola di Anholt, nella regione del Kattegat. L’offerta della “Dong Energy”:http://www.dongenergy.com/EN/Pages/index.aspx è stata l’unica a essere presentata alla Danish Energy Agency, che aveva pubblicato un bando di gara per l’assegnazione dell’area. Se la concessione sarà effettivamente vinta dalla società statale, si stima che l’investimento totale sarà pari a circa 10 miliardi di corone danesi, circa 1 miliardo e 300 milioni di euro.
Il nuovo impianto off-shore potrebbe già fornire energia elettrica entro il 2012, anche se verrà ultimato nel 2013. La centrale del Kattegat, inoltre, potrebbe soddisfare il fabbisogno energetico annuale di circa 400.000 famiglie danesi, circa il 4% dei consumi di energia dell’intero paese.
Un risultato importante per la Dong Energy che già nel 2009 aveva realizzato il più grande impianto del mondo, Horns Rev 2, con una capacità di produzione di 209 MW, impianto che è situato nell’area danese del Mar del Nord. Attualmente, intanto, la società sta lavorando alla costruzione di due impianti off-shore in Inghilterra e opera in diversi impianti in tutto il Nord Europa. L’annuncio dell’assegnazione della concessione per l’impianto di Anholt verrà ufficialmente dato il prossimo 19 aprile.