• Articolo , 8 marzo 2010
  • Eolico: produzione record in Texas, ma la burocrazia frena la crescita

  • Un venerdì da leoni per la produzione eolica texana che ha toccato il massimo storico con 6.272 MW. Il potenziale non sfruttato potrebbe portare il paese verso importanti risultati in termini di produzione di energia pulita

(Rinnovabili.it) – Il Texas ha fissato un nuovo record. Lo scorso venerdì il settore eolico ha registrato una produzione pari al 19% del mix energetico del paese, equivalenti a 6.272 MW. I dati raccolti, che non tengono conto della produzione proveniente dalla ventosa regione del Pandhandle, fanno ben sperare e stanno spingendo molti investitori ad entrare nel mercato delle rinnovabili, per un totale di 5 miliardi di dollari a supporto di nuove istallazioni eoliche.
Le maggiori responsabili di questo successo sono senza dubbio le turbine istallate nella zona ovest del Texas, che producono circa l’89% dell’energia ma che spesso devono essere spente o rallentate a causa del sovraccarico delle linee che non consentono la diffusione dell’energia prodotta. Costruire nuove linee di trasmessione aggiuntive potrebbe essere la soluzione ai problemi di approvvigionamento, ma attualmente molti dei progetti sono fermi a causa di problemi burocratici che, se risolti, potrebbero portare il paese verso il raggiungimento degli obiettivi di riduzione delle emissioni dannose fissati al 2030 aumentando la produzione di enenrgia pulita a discapito dell’impiego di combustibili fossili altamente inquinanti.