• Articolo , 7 luglio 2008
  • Eolico: trenta nuovi parchi off-shore per la Germania

  • Sono ancora una volta le energie alternative la risposta tedesca alla fame energetica. L’obiettivo da centrare: 25.000 MW dall’eolico entro il 2030

A quanto rilasciato dal ministro dell’Ambiente Wolfgang Tiefensee durante un’intervista, il governo tedesco sarebbe intenzionato a realizzare fino a 30 parchi eolici off-shore nel tentativo di soddisfare i propri obiettivi in materia di fonti rinnovabili. Le windfarm saranno a breve costruite nel Mar Baltico e nel Mare del Nord per un totale di 2000 turbine ed una produzione di 11000 MW di energia elettrica. La prima installazione avverrà nel corso di quest’anno a largo dell’isola di Borkum nel Mare del Nord. L’obiettivo del governo è ottenere “25.000 MW di energia dall’eolico entro il 2030”, ha dichiarato Tiefensee. “L’aumento del prezzo del petrolio ha reso tutto ciò ancora più urgente e l’interesse da parte degli investitori dimostra come sia anche economicamente sostenibile”, ha aggiunto. Il piano fa parte dell’ampio pacchetto salva clima approvato il mese scorso dal Bundestag al fine di incrementare l’importo energetico da fonti rinnovabili, dall’attuale 14% al 30%, entro il 2020. Mossa che vede di pari passo la progressiva chiusura delle 17 centrali nucleari del territorio tedesco. Come lo stesso Tiefensee ci tiene a sottolineare: “Crediamo in fonti di energia rinnovabili e non nucleare”.