• Articolo , 7 maggio 2007
  • Eolico: turbine insufficienti e più costose

  • Sono 9700 le unità eoliche istallate nel 2006 e si prevede che entro il 2009 la richiesta salirà a 11.000. Fino a quell’anno si registrerà una carenza di turbine con inevitabili aumenti dei prezzi. Proprio nel 2009 si dovrebbe raggiungere un equilibrio tra offerta e domanda anche se, come sottolineato dall’EWEA, non tutto dipende dalle scelte industriali

“Il boom dell’eolico, avvenuto nell’ultimo anno, ha messo in crisi i produttori di turbine”: è ciò che dichiara la BTM Consult, analista del mercato eolico, che preannuncia come nel 2007 non si riuscirà a rispondere alla crescente domanda. Con una capacità che crescerà almeno fino a 20.000 MW il mercato soffrirà di una carenza di turbine e la conseguenza sarà un inevitabile aumento dei prezzi. D’accordo con la BTM Consult anche l’EER (Emerging Energy Resources) e l’EWEA (European Wind Energy Association). Quest’ultima, in uno studio dal titolo “Supply chain: the race to meet demand”, ha inoltre identificato le possibili cause di tale situazione. Un ruolo determinante è svolto dai programmi di incentivi statali, non sempre facilmente prevedibili, che paralizzano o spingono il mercato. Altro elemento sorpresa, che ha sbilanciato la domanda, è stato il contemporaneo sviluppo dell’eolico in differenti Paesi: alla prevedibile richiesta statunitense si è aggiunta quella proveniente da Italia, Gran Bretagna, Spagna, Francia, Portogallo, India e Cina che, inevitabilmente, non ha trovato risposta a causa di una produzione insufficiente. (fonte Ansa)