• Articolo , 28 novembre 2008
  • EREC: per energie rinnovabili crescita di oltre il 20%

  • L’Industria di settore prevede, nonostante il complesso scenario economico mondiale, di centrare e superare l’obiettivo del 20% entro il 2020, fissato da Bruxelles per le “energie verdi”

L’EREC (European Renewable Energy Council) ha reso noto a margine della sua nuova Road Map che, secondo sue proiezioni, nonostante il periodo di crisi, l’industria delle energie rinnovabili supererà entro il 2020 la soglia del 20% prevista dall’UeE
Inoltre l’EREC, anche portavoce dei comparti industriali, commerciali e della ricerca europea, conferma che gli stessi produttori di pannelli solari e fotovoltaici o di impianti eolici e la totalità degli addetti al settore delle tecnologie per le rinnovabili hanno la sicurezza di raggiungere e superare quella quota del 20% sul consumo energetico totale. Secondo le previsioni l’industria arriverà a coprire anche il 33/40% del fabbisogno europeo di elettricità, il 10% del consumo di carburanti fossili con biocarburanti e il 25% dei consumi per il riscaldamento.
Certi comparti cresceranno di più, altri meno. Ma nel complesso il settore arriverà al traguardo del 20%. Fondamentale che gli Stati membri continuino ad investire nelle nuove tecnologie, senza farsi scoraggiare dai presunti costi ingenti. Dovrebbero invece puntare a quei profitti che gli investimenti in energie rinnovabili assicureranno a lungo termine, creando un effetto virtuoso anche per l’occupazione.