• Articolo , 21 marzo 2011
  • ErgyCapital: approvati obiettivi stratgici nelle rinnovabili per il biennio 2011-2013

  • Il Consiglio di Amministrazione di ErgyCapital S.p.A., riunitosi oggi sotto la presidenza dell’Ing. Vincenzo Cannatelli, ha revisionato il piano 2010-2013, ad oggi superato, e ha approvato i nuovi obiettivi strategici 2011-2013. Il Consiglio di Amministrazione ha preso atto della profonda criticità che si è verificata nel corso del 2010 e della rilevante incertezza creatasi nel […]

Il Consiglio di Amministrazione di ErgyCapital S.p.A., riunitosi oggi sotto la presidenza dell’Ing. Vincenzo Cannatelli, ha revisionato il piano 2010-2013, ad oggi superato, e ha approvato i nuovi obiettivi strategici 2011-2013.
Il Consiglio di Amministrazione ha preso atto della profonda criticità che si è verificata nel corso del 2010 e della rilevante incertezza creatasi nel settore del fotovoltaico a seguito dell’emanazione del recente decreto legislativo sulle energie rinnovabili che segue la normativa del Terzo Conto
Energia in vigore dal 1 gennaio 2011.
Per contro si individuano due aree di business che offrono buone prospettive di crescita: o il settore del biogas che la Società intende utilizzare come leva di crescita e la conseguente accelerazione dello sviluppo e della realizzazione degli impianti; o il settore della geotermia a bassa entalpia nel quale la controllata E.Geo S.p.A. sta
incrementando la propria market share.
In particolare, i nuovi lineamenti strategici, elaborati dal nuovo management ed approvati in data odierna, fissano i seguenti obiettivi nei tre segmenti di business:
a) la valorizzazione della pipeline di progetti autorizzati di impianti fotovoltaici attraverso la realizzazione di 6-8 MW nel solo 2011 (in attesa di conoscere le nuove indicazioni del
Governo per gli anni futuri) e la vendita di progetti autorizzati per 30-35 MW di impianti nel triennio 2011-2013;
b) la realizzazione di tre impianti a biogas da 1 MW nel 2011, di cinque nel 2012 e di altrettanti nel 2013 e la cessione di eventuali progetti autorizzati in eccesso nel periodo;
c) il consolidamento della crescita di E.Geo nel settore geotermico, che prevede il raggiungimento di circa 10 milioni di Euro di fatturato per il 2013;
d) una riduzione di circa il 50% dei costi di struttura rispetto ai costi 2010;
e) una gestione in sostanziale equilibrio economico-finanziario già dal 2011, con un obiettivo di
circa 20 milioni di Euro nel 2013 del reddito operativo (EBITDA)
Gli obiettivi di piano, così definiti, dovrebbero essere raggiungibili con un fabbisogno finanziario aggiuntivo della Capogruppo, nel triennio, stimabile in 2-3 milioni di Euro compatibili con un normale ricorso a linee di finanziamento e pertanto senza ulteriore richiesta di capitale.
La Società sarà inoltre impegnata a ricercare tutte le opportunità di collaborazione/aggregazione con altri soggetti attivi nel settore delle rinnovabili che possano accelerarne lo sviluppo dimensionale e accrescere valore per gli azionisti.
Gli obiettivi strategici 2011-2013 evidenziano uno sviluppo delle attività, in termini di ricavi, redditività e capacità installata, così sintetizzabili.
Fotovoltaico
La business unit prevede per l’anno 2011 ricavi per 16 milioni di Euro generati dalla produzione di 22 MW di impianti fotovoltaici in esercizio nell’anno e dalla cessione di circa 20-25 MW di progetti autorizzati. Per il 2012 e il 2013 sono attesi ricavi per circa 15 milioni di Euro generati dagli impianti già in esercizio e dalla cessione dei residui 5-10 MW di progetti autorizzati. Gli impianti fotovoltaici del Gruppo ErgyCapital connessi alla rete elettrica nazionale raggiungeranno una capacità totale attesa pari a 22-26 MWp a fine 2011. Il settore genererà un margine operativo lordo (EBITDA) pari a circa 10 milioni di Euro per ciascun anno.
Alla data odierna il Gruppo ha contrattualizzato superfici che permettono la realizzazione di impianti fotovoltaici per una potenza complessiva di circa 100 MWp, di questi 17,2 MWp sono già operativi, ulteriori 29 MWp hanno completato l’iter autorizzativo e 54 MWp sono in fase di autorizzazione.
Biogas
Gli impianti a biogas anche realizzati in partnership con operatori locali (di cui ErgyCapital manterrà delle quote comprese tra il 51% e l’80%) e connessi alla rete elettrica nazionale raggiungeranno una capacità totale di 13 MW a fine 2013. Il margine operativo lordo (EBITDA) degli impianti a regime è stimabile tra il 45 e il 50% dei ricavi.
A partire dalla seconda metà del 2012 è attesa una potenziale valorizzazione dei progetti autorizzati ad oggi già sviluppati, tramite cessione a terzi, e che non sono inserite nei piani di costruzione.
E.Geo
In base ai risultati registrati negli ultimi 3 anni (ricavi 2010 +70% vs. 2009) e in virtù del crescente mercato della geotermia a bassa entalpia, la società ha delineato un piano che prevede il rafforzamento della struttura tecnica e commerciale al fine di supportare l’introduzione di due
nuove linee di prodotto:
-e-geovolt, offerta combinata di impianti geotermici e fotovoltaici ad uso residenziale;
-rebuilt, che prevede soluzioni geotermiche per edifici esistenti/in corso di ristrutturazione.
Quanto sopra, affiancato a una costante politica di contenimento costi, porta la società ad obiettivi di piano che prevedono il raggiungimento di un fatturato superiore a 10 milioni di Euro nel 2013, con un margine operativo lordo (EBITDA) stimabile superiore al 12% dei ricavi. Inoltre, la società presenta sin da oggi una buona capacità di generare cassa senza gravare ulteriormente sulle necessità economico-finanziarie del piano.