• Articolo , 26 maggio 2011
  • ESA realizza impianto fotovoltaico da 2 MW a Castel Giorgio in Umbria

  • ESA ha annunciato oggi di aver recentemente commissionato la realizzazione di un impianto solare da 2 megawatt (MW) nel comune di Castel Giorgio, nella regione Umbria, Italia. L’impianto è stato costruito in circa cinque mesi, su 14 acri di terreno non edificato affittato da ESA. E ‘situato tra un terreno agricolo sito sulla sommità di […]

ESA ha annunciato oggi di aver recentemente commissionato la realizzazione di un impianto solare da 2 megawatt (MW) nel comune di Castel Giorgio, nella regione Umbria, Italia.

L’impianto è stato costruito in circa cinque mesi, su 14 acri di terreno non edificato affittato da ESA. E ‘situato tra un terreno agricolo sito sulla sommità di un altopiano a pochi chilometri dal Lago di Bolsena, una zona ricca di numerose strutture turistiche.

La matrice solare è costituita da 8.350 pannelli e rappresenta la più grande installazione di moduli fotovoltaici della regione, nonché il più grande progetto in seno al Consiglio di Castel Giorgio.

“Questo nuovo impianto solare si basa sul ricco patrimonio di Canadian Solar nel servire il vivace mercato rinnovabili in Italia, e siamo lieti di collaborare con l’ESA per portare energia pulita all’Umbria”, ha dichiarato Shawn Qu, CEO di Canadian Solar. “Questo progetto da 2 MW di energia dimostra la leadership di Castel Giorgio. Testimonianza che la qualità e l’efficienza dei nostri moduli Canadian Solar sono stati scelti per far parte di uno dei più grandi progetti solare nel comune.”

Nel progetto sono stati utilizzati 4.150 pannelli di Canadian Solar e 4.200 pannelli solari Trina. Nel suo primo anno di funzionamento, il progetto ha il potenziale per generare 3,1 milioni di chilowattora (kWh) – circa la richiesta equivalente annua di 300 case di medie dimensioni. Utilizzando un sistema di controllo per monitorare l’energia prodotta e memorizzare i dati storici, l’ESA può monitorare il sistema da qualsiasi parte del mondo.

La matrice solare è stata progettata, costruita, e gestita dall’ESA utilizzando manodopera locale. La fattoria solare sarà gestito e mantenuto da ESA. Enel, la più grande azienda elettrica d’Italia, acquisterà l’elettricità generata dal sistema tramite il programma di feed-in-tariff.

“Progetti come il nostro parco solare dimostrano un cambiamento fondamentale nel valore delle fonti energetiche rinnovabili”, ha detto Mariano Lopez, CEO di ESA. “Siamo orgogliosi di aver commissionato questo array, perché rappresenta un movimento positivo verso il raggiungimento dell’indipendenza energetica.”

Ha aggiunto: “Non abbiamo alcuna intenzione di fermarci qui. Abbiamo imminenti piani che includono ulteriori installazioni solari di grandi dimensioni. Perché l’energia rinnovabile è sicuramente la strada del futuro “.