• Articolo , 26 marzo 2008
  • Euro 2008: più treni e meno emissioni

  • Vista la grande affluenza di pubblico attesa, la Svizzera prepara il suo piano di mobilità

Le Ferrovie Federali Svizzere (FFS) hanno già pronto il piano di accoglienza per i tifosi che si muoveranno per seguire la propria nazionale di calcio agli Euro 2008 Football Championship. Sono previsti, infatti, ben due milioni di posti a sedere supplementari attraverso l’utilizzo di 2.500 treni. Un piano che si presenta più che efficiente. Nelle stazioni, infatti, sarà possibile acquistare in prevendita dei biglietti che consentiranno ai tifosi di raggiungere stadi e città che ospiteranno i maxi schermi “Public-Viewing”. “I biglietti per una delle 31 partite dell’Euro – rammentano le FFS in un comunicato stampa – comprendono i trasporti pubblici, sia in Svizzera che in Austria. Con il biglietto combinato si potrà viaggiare gratuitamente dal domicilio, albergo o aeroporto, fino allo stadio.” Il tutto contribuirà, ovviamente, ad una massiccia riduzione delle emissioni di CO2 (circa 18.000 tonnellate risparmiate). Gli Euro 2008 vogliono essere ricordati come il campionato europeo del trasporto pubblico e della mobilità sostenibile.